Attentati di Parigi, le manifestazioni di solidarietà dei social

Redazione

Gli attentati alla Francia da parte dell’Isis del 13 novembre hanno fatto mobilitare anche il mondo del web, il quale sta manifestando in vari modi solidarietà alla tragedia di Parigi.

Ad esempio sui social network Facebook e Twitter stanno girando diversi hashtag a sostegno della Francia come #PrayForParis e #JeSuisParis e Google ha messo il nastro nero in segno di lutto sulla propria home al di sotto della barra di ricerca.

Facebook ha inoltre messo a disposizione un filtro foto con la bandiera francese, da anteporre alla foto profilo, una nuova funzionalità per manifestare pubblicamente il proprio cordoglio per le vittime degli attentati, diventata subito virale. Un gesto che spacca a metà il popolo dei social, su chi afferma che sia inutile e chi invece sostiene di essere consapevole dell’inutilità “pratica” del gesto, ma di farlo per manifestare la propria sensibilità all’argomento.

L’iniziativa del filtro riprende quella già lanciata nel mese di giugno, quella con l’arcobaleno sopra la foto profilo per sostenere la legalizzazione dei matrimoni gay.

Next Post

Giubileo, stanziati 200 milioni

I fondi per l’Anno Santo sono stati stanziati dal governo e il premier Matteo Renzi lo ha annunciato illustrando il decreto approvato dal Consiglio dei Ministri: “Saranno 200 i milioni per Roma e il Giubileo. Soldi che vanno dalla sanità – il 20 novembre si inaugura il primo pronto soccorso con il […]