Autunno, ecco perché cadono anche i capelli oltre alle foglie

Volenti o nolenti, abbiamo dovuto mettere da parte costumi ed abitini estivi ed abbiamo dovuto accogliere l’autunno, con i suoi nuovi odori e colori.

Stagione di castagne, di foglie dai colori bellissimi che si staccano dagli alberi e, purtroppo, di caduta di capelli.

Sono infatti tantissimi coloro che, in corrispondenza di questa stagione, vedono aumentare la caduta di capelli: ma perché accade questo?

Cominciamo subito col dire che, fisiologicamente, i capelli cadono nel corso di tutto l’anno, dato che ogni capello ha un suo ciclo vitale che, giunto alla fine, porta alla sua caduta, ma effettivamente in autunno il ritmo di caduta aumenta spesso vertiginosamente.

La scienza ha chiarito che questo fenomeno pare essere legato all’azione di alcuni ormoni la cui attività è influenzata dalla quantità di ore di luce disponibile: nello specifico, gli ormoni androgeni sono fortemente coinvolti nel metabolismo dei follicoli piliferi e pertanto cambiano concentrazione proprio a seconda dei ritmi stagionali.

A questo bisogna poi aggiungere che i nostri capelli hanno dovuto affrontare la stagione estiva e senza dubbio i bulbi sono più indeboliti a causa dello stress provocato dall’esposizione ai raggi solari.

Per fortuna si tratta però di un problema transitorio: tutti i capelli persi in autunno vengono poi recuperati nelle stagioni successive.

Loading...
Potrebbero interessarti

Voglia di relax: niente di meglio di un massaggio thai

Ognuno di noi ha i suoi metodi per rilassarsi e per scaricare…

Il cervello dei cani prova a comprendere il linguaggio umano

Vi è mai capitato di parlare col vostro cane, convinti che lui…