Banat – Il viaggio, un lavoro in Romania: Ivo, un migrante italiano

Eleonora Gitto

Il film Banat-Il viaggio di Adriano Valerio sarà al cinema da giovedì 7 aprile 2016.

Valerio ci propone la storia di una migrazione al contrario: dall’Italia in Romania per lavorare.

Il regista fotografa le mille difficoltà che hanno i trentenni italiani a trovare un lavoro.

Le frustrazioni di chi si laurea e non riesce a realizzarsi, l’ansia di riuscire nemmeno a immaginarlo il futuro, i problemi esistenziali che genera la mancata affermazione professionale, sono solo alcuni dei temi trattati in questo film in modo assolutamente veritiero.

Nel film Edoardo Gabbriellini veste i panni di Ivo un agronomo che, non riuscendo a trovare lavoro in Italia, accetta un lavoro a Banat, in Romania.

Elena Radonicich interpreta Clara, l’inquilina che prenderà il posto di Ivo. La ragazza sta per perdere il lavoro al porto di Bari.

I due giovani si incontrano, per uno di quegli strani scherzi che spesso gioca il destino ed è subito feeling.

Ma Ivo deve partire e i due passano una sola notte insieme. Questa basta a creare fra Clara e Ivo un legame forte. Tanto che Clara decide di andare a trovare l’agronomo in Romania.

Sullo sfondo del film “Banat – Il viaggio” una provocazione non velata: un italiano emigra in Romania, uno di quei territori dai quali tanti fuggono per venire a cercare fortuna in Italia.

Con Edoardo Gabbriellini ed Elena Radonicich, nel cast anche Piera Degli Esposti, Stefan Velniciuc e Ovanes Torosyan.

Next Post

Anna Falchi pensa a un figlio col suo amore più importante

L’amore non ha età, e soprattutto il vero amore, quello più importante: si può passare quasi un’intera vita con un uomo, credendolo l’anima gemella, e poi accorgersi, con uno sguardo, ad un’età in cui molti già hanno rinunciato a cercarlo, che un altro è il vero amore, quello con la […]
Anna Falchi pensa a un figlio col suo amore piu importante