Bandiere blu, dove le puoi trovare in Italia?

Alle vacanze estive mancano ormai una manciata di settimane ed è già tempo di prenotare: se tanti amano anche i luoghi di cultura e la montagna, è indubbio che la meta preferita resta sempre e comunque il mare.

Ma su che base scegliere la location? I fattori in gioco sono tanti e nessuno trascurabile, ma la qualità delle acque dovrebbe avere un ruolo da leone.

Proprio in queste ore è stata diffusa la classifica delle “Bandiere Blu”, svelata a Roma dalla Foundation for Environmental Education, l’organizzazione internazionale no-profit, con sede in Danimarca, che promuove le buone pratiche per l’educazione ambientale.

Quest’anno sono 183 i Comuni rivieraschi italiani che hanno ottenuto la Bandiera Blu, 8 in più rispetto ai 175 dello scorso anno: sono 12 i nuovi ingressi, mentre 4 sono usciti per un totale di 385 spiagge premiate. Le bandiere Blu sono andate anche a 72 approdi turistici.

Fuori Porto San Giorgio, Porto Sant’Elpidio, Rodi Garganico e Melendugno, dentro località come Pisticci, Villapiana, Anzio, Imperia o Sanremo.

La Liguria nel 2019 sale a 30 località, con tre nuovi ingressi, e guida la classifica nazionale. Segue la Toscana con 19 località.

La Campania rimane a 18 Bandiere: con 15 località seguono le Marche, che perdono due Bandiere, ma segnano un nuovo ingresso. La Sardegna è presente con 14 località, con un nuovo ingresso.

La Puglia conquista una nuova località e raggiunge 13 Bandiere, perdendone due. La Calabria va a quota 11 con due nuovi ingressi, mentre l’Abruzzo sale a 10, con l’ingresso di un lago. Il Lazio arriva a 9, con una nuova entrata, il Veneto conferma le sue 8 Bandiere.

Loading...
Potrebbero interessarti

La falsificazione dei selfie in vacanza, il caso italiano

La falsificazione dei selfie in vacanza, il caso italiano. Le falsificazioni non…

Unioni Civili, la maggioranza ci sarebbe la il Pd non procede

Ormai non si può più rimandare oltre: una legge sulle unioni civili,…