Battaglia fra GPS europei e Usa: arrivano altri 4 satelliti Galileo

Eleonora Gitto

Battaglia fra GPS europei e Usa, arrivano altri 4 satelliti Galileo.

Sono stati appena lanciati dalla Guyana francese 4 satelliti di navigazione Galileo. Il lancio è avvenuto simultaneamente tramite il vettore Ariane-5.

Si tratta della prima volta che il razzo vettore porta con sé carichi così complessi.

Il rilascio dei satelliti in orbita avviene con un sistema particolare che ne libera due alla volta, a 20 minuti di distanza per coppia.

Ne beneficerà molto tutto il sistema GPS europeo, da sempre concorrenziale con quello statunitense.

A un’altezza di circa 23.000 chilometri sono posizionati così complessivamente ben 18 satelliti, ognuno dei quali pesa 700 chili.

I primi lanci avvennero con i vettori Soyuz nel 2011. Una parte importante delle dotazioni dei satelliti è di costruzione italiana, come ad esempio l’orologio atomico contenuto a bordo, eccezionalmente accurato e costruito dalla Leonardo.

Italiani sono anche i sensori d’assetto, e la gestione della flotta satellitare avviene tramite il centro Telespazio sito nella Conca del Fucino, in Abruzzo.

L’investimento complessivo del Galileo è di 5 miliardi, ma questo si stima genererà entro il 2020 un giro d’affari di circa 244 miliardi di euro. Le notizie provengono dall’Esa, l’Agenzia spaziale europea.

Next Post

Metallica, un concerto in streaming per lanciare l'album

I Metallica si inventano un concerto in streaming per lanciare l’album. Una ne fanno e cento ne pensano, i Metallica. Estemporanei, irregolari, fuori dal coro e, a volte, perché no, geniali. Stavolta per lanciare il loro ultimo album si sono inventati un concerto in streaming. Venerdì 18 novembre la band […]
Metallica, un concerto in streaming per lanciare l'album