Boris il genio russo rivela: Nella Sfinge i segreti dell’umanità
Boris il genio russo rivela Nella Sfinge i segreti de umanita

Un piccolo genio russo ha condiviso le sue informazioni, lasciando di stucco anche molti esperti.

Nella non troppo lontana Russia, un ragazzo molto speciale afferma delle cose sugli extraterresti che anche gli esperti non riescono a spiegare. Da circa 22 anni, questo ragazzo convince molte persone.

I genitori di Boris Kipriyanovich, si accorsero che il loro bambino era speciale a sole due settimane dal parto. Mentre cresceva, le cose che faceva erano impressionanti.

Poche settimane dopo la nascita (avvenuta nel 1996), il piccolo Boris iniziava già a parlare; a un anno e mezzo sapeva già leggere e disegnare. Ha guadagnato l’ammissione all’asilo all’età di due anni, dove continuó a stupire gli insegnanti per le sue qualità.

Stranamente, però, Boris conosceva perfettamente l’universo nonostante non fosse mai stato istruito in merito. Conosceva pianeti, stelle e costellazioni. Gli esperti che lo hanno analizzato, lo hanno definito un “genio infantile “, soprattutto dopo la dichiarazione fatta all’età di 7 anni.

All’età di 7 anni, Boris ha trascorso un fine settimana in campeggio con i suoi genitori e i loro amici. Indossando una maglietta e un berretto da baseball, l’adolescente ha chiesto agli adulti di starlo a sentire perchè aveva una storia da raccontare.

Inizialmente gli adulti avevano ignorato quello che Boris aveva da dire, infine hanno smesso di parlare tra loro e lo hanno ascoltato. Ha rivelato di essere venuto da Marte e che avrebbe salvato il mondo.

Più precisamente, Boris ha affermato che, in una vita precedente, viveva su Marte. E adesso? Era rinato sulla Terra insieme ad altri che si chiamavano “Bambini Indaco”.

Quello che nessuno riusciva a spiegarsi, era come un bambino cosi piccolo, conoscesse lo spazio a un livello tale da sconcertare gli esperti. Durante un faló, Boris ha riaffermato quello che aveva già detto e aggiunse anche altro…

Secondo Boris, i residenti di Marte smettono di invecchiare a 35 anni (un beneficio della respirazione di anidride carbonica, ha detto). Sono alti, ha osservato, e hanno una tecnologia tale da sviluppare viaggi interstellari.

Ricordo quella volta quando avevo 14 o 15 anni”, disse Boris, parlando della sua vita precedente. “I marziani facevano le guerre, quindi spesso dovevo partecipare ai raid aerei con un mio amico…..”.

Potremmo viaggiare nel tempo e nello spazio volando su astronavi rotonde, ma dovremmo osservare la vita sulla Terra su aerei triangolari. Le astronavi marziane sono molto complicate. Sono a più livelli, e possono volare in tutto l’Universo”. Ma questi progressi hanno portato alla distruzione.

Il suo popolo, riferendosi a coloro che sono sopravvissuti alle “catastrofi di Marte”, vedeva somiglianze negli atteggiamenti sull’attuale Terra e su Marte prima della distruzione. In altre parole?

In un mondo di oligarchi affamati di potere e dittatori dal grilletto facile, la Terra ha sta affrontando un destino simile a quelli della presunta patria di Boris. Ma il ragazzo ha anche dato buone notizie agli esseri umani.

La vita umana cambierà quando la Sfinge sarà aperta”, ha affermato Boris. “Ha un meccanismo di apertura da qualche parte dietro l’orecchio”. Ammettendo però, di non conoscerne i dettagli.

Boris ha anche affermato che le Piramidi di Giza nascondono segreti che vanno al di là dei nostri sogni più folli. Nel 2017, un decennio e mezzo dopo la storia del falò di Boris, gli esperti hanno fatto una scoperta sorprendente sulla Grande Piramide di Giza utilizzando una tecnologia brevettata.

Utilizzando la tecnica di osservazione a raggi cosmici, gli scienziati hanno scoperto un vuoto lungo un metro e mezzo, nel cuore della piramide.

 

Loading...
Potrebbero interessarti

Scegli la tua candela, scoprirai qualcosa della tua vita

Si dice che le nostre vite siano fortemente influenzate dai colori che…

Tom Hanks e Bill Murray ma perchè si è creato l’effetto virale?

Laura R., sulla pagina Facebook Reason My Son Is Crying ha postato un’immagine…