Carla Fracci si racconta e imita la Raffaele

Chi la fa l’aspetti: a Sanremo Virginia Raffaele ha imitato, inutile dire egregiamente, Carla Fracci, e questa ha reso il favore a Domenica Live, in una performance molto divertente, soprattutto tenendo presente l’abituale atteggiamento di una delle ballerine più famose e celebrate al mondo.

Durante l’intervista con Barbara D’Urso, Carla Fracci ha omaggiato l’imitazione di Virginia Raffaele, facendosi fare il baciamano dal marito Beppe Menegatti e, successivamente, pulendosi ironicamente la mano sul suo vestito.

“L’ho trovata straordinaria, ha fatto danza, poi dopo ci siamo sentite. Ho cercato il suo numero e l’ho chiamata. Ha un’ironia così sottile”, commenta invece riferendosi alla sua imitazione.

Nella puntata però la prima ballerina della Scala di Milano ha raccontato anche la sua storia e gli inizi della sua lunga e gloriosa carriera.

“È tanto magrolina, ha queste gambine, però ha un bel faccin. Ci sono state prove e sono stata ammessa, però con il bel faccin non si fa nulla. Non è stata una scelta mia. I miei genitori andavano a ballare e mi portavano con loro, ero quasi un’attrazione, così una signora che mi ha visto, ha detto ai miei: perché non la iscrivete alla Scala?”, spiega rivivendo i primi anni.

Dall’iscrizione alla scala in poi, è iniziata la sua sfolgorante carriera: “quando mi presero alla Scala, mi presero nel terzo gruppo, quello delle ballerine da rivedere. Ci fu un dubbio per il fatto che ero molto magrolina. Fui presa per il bel faccino. Dopo un mese di prova, fui ammessa. Non fu una mia scelta, io non ci volevo andare. Io volevo ballare il valzer. Quando andai alla Scala, non sapevo cosa fosse. Ero abituata alla campagna, alla libertà della natura. Fu una bella lezione. Da quando danzo? Ormai i conti non li faccio più! Ho cominciato a 10 anni e da lì ho resistito. I primi anni, ero un disastro. Sentivo la nostalgia della campagna. Trovavo gli esercizi alla sbarra noiosi. Poi, ci sono le luce che si accendono e la mia si accese con Margot Fonteyn”.

La ballerina  nel corso della sua lunghissima carriera ha ballato anche nel London Festival Ballet, nel Sadler’s Wells Royal Ballet, nello Stuttgart Ballet, nel Royal Swedish Ballet e nell’American Ballet Theatre.

Loading...
Potrebbero interessarti

Paola Turci, 24 anni fa l’incidente che le cambiò la vita

Ci sono momenti nella vita che sono assolutamente indimenticabili, nel bene e…

Valeria Marini, la sua vita in una fiction

Non ha vinto nessun premio Nobel o Oscar, non si è distinta…