Che cos’è un Manrico, il road-movie con un distrofico
Che cos'è un Manrico, il road-movie con un distrofico

Arriva nelle sale il 7 aprile il road-movie Che cos’è un Manrico di Antonio Morabito interpretato da un distrofico.

Nel film-documentario si racconta una settimana a Roma di Manrico, un trentenne distrofico che può muovere solo la testa e i pollici.

Ma Manrico è anche un ex giocatore della nazionale di hockey su sedia a rotelle, ex Robocop, un assiduo frequentatore di social network e anche un cantante stonato. Manrico è ironico, provocatorio, coinvolgente, arrabbiato, sorridente, estroso.

“Che cos’è un Manrico”? Manrico è tutto e il contrario di tutto.

In questo suo tour estivo nella capitale calda e deserta, questa forza scatenata della natura, è accompagnato da Stefano, l’operatore che lo assiste.

Che cos’è un Manrico non è un film sui disabili, contrariamente a quanto si potrebbe pensare.

I due cavalieri dei nostri giorni ci fanno vedere l’altra faccia del quotidiano. Quel quotidiano fatto di piccole cose che ci sfuggono e di contrarietà che ci amareggiano.

Quelle stesse contrarietà, invece, se viste con gli occhi dei due “turisti” a Roma diventano motivo di gioia e di ottimismo.

Perciò quello di Morabito è un film per “abili”, per persone cosiddette “normali”.

Il regista Antonio Morabito a proposito di questo suo ultimo lavoro, ha detto: “Nell’arco di questi mesi ho visto quanto Manrico sia fatto della stessa materia di cui sono fatto io. Per ogni elemento di diversità dovuto alla malattia, ce ne sono mille di affini dovuti all’esistenza”.

“Da tempo – continua – Manrico mi propone di fare un film basato sulla sua vita; ho pensato che un buon modo fosse di mostrare direttamente lui, senza facili pietismi o generiche accuse al sistema, ma limitandosi a far vedere semplicemente quella che per lui è la normalità”.

“È quindi la quotidianità che voglio mostrare in questo documentario; la normalità di una persona diversa ma uguale”.

Il film-documentario Che cos’è un Manrico è del 2013 ma è stato riscoperto da Istituto Luce che ha voluto riproporlo nelle sale ma in una versione nuova, rimontata rispetto a quella iniziale.

Potrebbero interessarti

Gigi Proietti, il ritorno: “Cavalli di Battaglia” dal 14 gennaio su Rai1

Il grande Gigi Proietti torna in TV, su Rai1, sabato 14 gennaio…

Amedeo Minghi torna a Napoli: il 10 aprile sarà al Diana

Amedeo Minghi sarà a Napoli, al Diana, lunedì 10 aprile. Il grande…