Una notte con la Regina, una notte a Londra con Elisabetta

Eleonora Gitto

Una notte con la Regina è il titolo della commedia diretta da Julian Jarrold nei cinema italiani da giovedì 7 aprile.

8 maggio 1945, Giornata della Vittoria in Europa, una giovanissima futura regina d’Inghilterra se ne va a spasso di notte per Londra.

Elisabetta non ha ancora 20 anni e gira in autobus nei sobborghi londinesi in festa per la fine di una guerra dura e crudele. Elisabetta non è sola, con lei c’è Margaret Windsor.

Re Giorgio VI con la consorte Elisabetta Prima alla fine di una lunga trattativa con le due intraprendenti fanciulle, danno loro il permesso di uscire ma a condizione: non devono lasciare l’Hotel Ritz, devono rientrare a Palazzo entro mezzanotte e devono essere scortate da due Guardie Reali.

Margaret elude le guardie e sgattaiola fuori dall’Hotel portandosi dietro Elizabeth. Fuori c’è il delirio. Londra festeggia alla grande la fine della Seconda Guerra Mondiale e le ragazze si immergono in quell’atmosfera magica. Fu una notte memorabile.

La storia ci racconta che Elisabetta d’Inghilterra quella sera veramente partecipò a un party ufficiale al Ritz e Julian Jarrold parte da questo dato reale per dare alla vicenda una veste più romantica e briosa.

Il regista del film “Una notte con la regina” ci rimanda un’immagine meno stereotipata di Elisabetta e Margaret, due figure femminili che hanno fatto la storia contemporanea.

Elisabetta è interpretata da Sara Gordon, Margaret da Bel Powel.

Con le due attrici protagoniste nel cast troviamo anche Jack Reynor, Rupert Everett, Emily Watson, Jack Laskey, Laurence Spellman, Jack Gordon, Mark Hadfield, Tim Potter, Annabel Leventon, Geoffrey Streatfeild, Debra Penny e Ricky Champ. Il film è distribuito in Italia da Teodora Film.

Next Post

Arrivano i giochi Sony anche su sistemi operativi iOS e Android

I videogiochi sono da sempre un ottimo passatempo che ci permette di isolarci per un po’ dal mondo che ci circonda e così, dopo il grande successo delle consolle portatili e non, ora la Sony ha preso una decisione che sicuramente farà piacere ai molti giocatori che da sempre non […]