Conoscete la vera storia di Biancaneve?

Redazione

La Disney ha fatto la sua fortuna trasponendo cinematograficamente le favole e le fiabe più belle, quelle che proprio tutti i bambini conoscono.

La stragrande maggioranza di esse ha un lieto fine, col bene che trionfa sempre sul male, e molte sono anche romantiche.

Un esempio per tutte è la storia di Biancaneve, della fanciulla avvelenata dalla sua matrigna e salvata e riportata in vita dal vero amore.

Ma sapete che la vera storia, quella inventata dai fratelli Grimm, è ben differente?
Nella versione originaria, risalente al 1812, la matrigna è la madre di Biancaneve e lei ha solo sette anni: sua madre decide di far uccidere la bambina per mangiarle polmoni e fegato con sale e pepe.

Come anche nella storia che conosciamo noi, il cacciatore non ha cuore di uccidere la piccola e la lascia scappare, ma la madre la ritrova e alla fine riesce ad avvelenarla grazie ad una mela.

Ma, mentre nella versione moderna, il principe risveglia la sua innamorata con un bacio, nella storia originaria Biancaneve si risveglia non grazie al bacio del Principe, ma per via degli strattoni dei servi del ragazzo, stanchi di vederlo arrabbiato perché innamorato di un cadavere.

Nella trasposizione Disney, infine vediamo i due salutare i sette nani ed andare via felici e contenti, mentre nella storia ottocentesca i due si sposano ed invitano alle nozze la perfida madre. Questa viene quindi costretta a indossare un paio di scarpe arroventate e a ballare fino alla morte.

Next Post

Veracruz: Scoperte pietre di giada ed incisioni aliene

Una grotta piena di pietre di giada è stata scoperta in una foresta a Veracruz. Oltre alle pietre preziose, ci sono anche alcune straordinarie incisioni nella grotta. Le incisioni sono molto complesse, raffiguranti una sorta di alieni grigi con corpi magri, teste grandi e occhi grandi. Questa incredibile scoperta è […]