Cosa far mangiare ai più piccoli in estate? Ecco i consigli dei pediatri

Redazione

L’estate è ormai arrivata e con essa le caldissime temperature che soprattutto negli ultimi giorni hanno affaticato milioni di persone. A soffrire maggiormente e da tenere ancor più sotto controllo, in questo perido di caldo e afa, sono soprattutto gli anziani e i bambini. E proprio a proposito di quest’ultimi sono intervenuti i pediatri della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS) che sono intervenuti per consigliare i genitori su come far nutrire i propri piccoli in estate.

“Un primo e fondamentale suggerimento è quello di suddividere l’apporto calorico giornaliero in 4-5 pasti: colazione più spuntino 20%, pranzo 40%, merenda 10%, cena 30%”, sono state le parole espresse dal Componente Consiglio Direttivo della Sipps, Elvira Verduci.

Se la domanda che vi state ponendo è “cosa far mangiare ai nostri figli in questo caldo periodo?”, la risposta è molto semplice. Yogurt, pane e olio, sorbetti e gelato alla frutta sarà possibile per i bambini mangiarli non più di due volte alla settimana, kiwi, uva, banana, ananas e melone non più di 2-3 volte a settimana mente invece l’anguria una volta sola alla settimana. E poi ancora pollo, coniglio, tacchino, vitello, manzo magro e pesce azzurro.

Next Post

Fao, investire per combattere la fame nel mondo

Nonostante i progressi compiuti negli ultimi decenni, oggi sono ancora circa 800 milioni le persone , la maggior parte in zone rurali, che ancora non hanno abbastanza cibo da mangiare: dati sconvolgenti, contenuti nel rapporto preparato dalla Fao, dal Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (Ifad) e dal Programma Alimentare Mondiale (Pam). Eppure la Fao […]