Crisi degli oceani: sarà estinzione di massa!
Crisi degli oceani sara estinzione di massa

Crisi oceanica: i cambiamenti nel mare porteranno presto ad un’estinzione di massa.

Ci sono stati cinque eventi di estinzione di massa nella storia della Terra.

Ma l’evento di estinzione più estremo si è verificato circa 185 milioni di anni fa.

L’evento di estinzione Permiano-Triassico, ha ucciso il 70% di tutte le specie animali terrestri e un incredibile 96% di tutte le specie marine.

La migliore teoria suggerita fino ad oggi, tuttavia, indica una lunga serie di eruzioni vulcaniche che hanno rilasciato una quantità enorme di diossido di carbonio nell’atmosfera.

Ora sembra che siamo diretti verso un altro di questi cataclismi. E, come l’estinzione del Permiano-Triassico, la CO2 è la causa più probabile.

Il professore di geofisica del MIT Daniel Rothman ha rilasciato nuovi dati questa settimana che mostrano che l’aumento dei livelli di CO2 negli oceani della Terra si sta avvicinando a un punto di non ritorno irrevocabile.

Ha creato un modello informatico che simula lo scarico di una grande quantità di anidride carbonica negli oceani.

Si è reso conto che quando il gas veniva aggiunto ad un normale ambiente marino, gli effetti negativi erano di breve durata. Ma quando ha modificato l’esperimento per simulare gli effetti del dumping continuo di CO2 in un oceano già compromesso dal carbonio, gli effetti erano pericolosi e imprevedibili.

Il suo modello oceanico ha raggiunto presto un punto critico in cui “una cascata di eventi chimici” ha provocato un nuovo evento in stile Permiano-Triassico.

Fin dagli albori della rivoluzione industriale, questo è esattamente ciò che abbiamo fatto. Rothman crede che siamo vicini al punto di non ritorno l’accumulo di carbonio è irreversibile e le due volte precedenti che i livelli erano così alti erano all’inizio di due delle più devastanti estinzioni di massa tra cui “The Great Dying” così chiamato in inglese l’evento Permiano-Triassico.

Una volta superata la soglia, come ci siamo arrivati potrebbe non avere più importanza“, ha detto Rothman al MIT News.

Altri scienziati hanno detto che lo studio, che verrà pubblicato questa settimana negli Atti dell’Accademia Nazionale delle Scienze, rappresenta un chiaro invito a un’azione immediata per ridurre drasticamente la quantità di carbonio che viene immessa negli oceani del mondo.

Gruppi di azione per il clima e movimenti di base hanno a lungo chiesto ai governi di imporre una moratoria sulle trivellazioni di combustibili fossili, che pompano circa un miliardo di tonnellate di carbonio nell’atmosfera ogni anno.

Timothy Lenton, professore di cambiamenti climatici e scienza dei sistemi terrestri all’Università di Exeter, ha dichiarato a Common Dreams :

Sappiamo già che le nostre azioni di emissione di CO2 avranno conseguenze per molti millenni. Questo studio suggerisce che tali conseguenze potrebbero essere molto più drammatiche di quanto precedentemente previsto.

Se spingiamo il sistema terrestre troppo lontano“, ha aggiunto Lenton, “allora prenderà il sopravvento e determinerà una risposta definitiva e a quel punto ci sarà poco da fare“.

Loading...
Potrebbero interessarti

TAG Heuer Connected, il nuovo smartwatch Android Wear

Arriva a maggio il nuovissimo smartwatch Android Wear TAG Heuer Connected. Tag…

Movavi Slideshow Maker, come fare una presentazione di successo

Movavi Slideshow Maker, come realizzare una presentazione di successo in modo facile…