Cuneo, picchiata da marito e suocera perché poco capace nelle faccende

Sembra quasi una storia d’altri tempi, quanto la caratteristica principale di una donna, e soprattutto di una moglie, doveva essere quella di prendersi cura della casa e della famiglia, passando le sue giornate tra faccende domestiche e cucina sempre coi fornelli accessi.

Eppure la storia che vi raccontiamo è accaduta in queste settimane, a Cuneo, dove una ragazza maghrebina, di soli 19 anni, veniva continuamente maltrattata, quando non addirittura picchiata, da marito e suocera.

La sua colpa? Non essere capace di tenere la casa in ordine e cucinare i manicaretti che suo marito, un connazionale di 24 anni residente appunto a Cuneo e sposato attraverso un matrimonio combinato dalle famiglie, desiderava.

A chiamare i militari è stata una passante che aveva notato la ragazza camminare con aria sperduta, scappata di casa dopo essere stata picchiata: la giovane, pur non parlando bene l’italiano, ha fatto capire di essere stata malmenata dal marito e dalla madre di lui.

I carabinieri della Compagnia di Cuneo, dopo aver raccolto la denuncia, hanno affidato la ragazza alla rete di associazioni di volontariato del territorio che si occupano di assistenza a donne sole vittime di violenza.

Loading...
Potrebbero interessarti

Adriano Sofri si dimette da consulente sulla riforma carceri

Un paradosso tutto italiano, ma che in fondo non stupisce perché quotidianamente…

Nubifragio a Firenze, utilizzare immigrati per la pulitura

Mentre il sud Italia è costretto a boccheggiare, attanagliato da un caldo…