David Bowie aveva deciso per un suicidio assistito?

Redazione

Tutto il mondo e soprattutto i fan, piangono ancora la scomparsa di un grandissimo artista divenuta una vera e propria icona della musica.

David Bowie ci ha lasciato lo scorso 10 gennaio dopo una lunga battaglia contro il cancro, la malattia lo aveva colpito al fegato in gran segreto per tutto il tempo fino alla sua morte, oggi però il Mirror riporta alcune dichiarazioni della scrittrice Lesley-Ann Jones.

Lesley-Ann Jones scrittrice e amica della popstar, dopo aver passato tanto tempo con l’artista ha affermato che molto probabilmente quella di Bowie è stata una sorta di “suicidio assistito”, la battaglia contro il cancro al fegato è stata molto lunga e la sua scomparsa potrebbe esser stata “gestita”.

Si parla addirittura delle tragiche coincidenze avvenute proprio al momento del decesso, ad esempio, come rivela alla BBC Radio 1 il Dj Andy Peeble: “Sembra esser stato gestito tutto, la pubblicazione di due singoli dell’album che segna i 69 anni dell’artista e dopo due giorni l’ufficialità della morte”.

Semplice coincidenza, sono in molti a non crederlo così come proprio il Dj Andy Peeble che incalza: “Non so voi ma io non riesco a vederla come una semplice coincidenza”, poi ha aggiunto “Attraverso alcune telefonate mi è stato suggerito che possa esser stato una sorta di suicidio assistito ma come sia stato esattamente temo non lo scopriremo mai”.

Fonte@Mirror

Next Post

HITalk SuperDigita, 8 startup italiane si raccontano al primo storytelling sul digitale

8 eccellenze italiane speaker dell’HITalk SuperDigital hanno raccontato come sono riusciti a realizzare il loro sogno grazie al Web. Innovazione, creatività, ingegno, competenza, professionalità, idee, rivoluzione: questi i “termini” che hanno caratterizzato l’evento HITalk SuperDigita che si è tenuto il 19 settembre 2016 a Roma alla LUISS ENLABS di Via […]
HITalk SuperDigita 8 startup italiane