Dazi, finalmente siglato il tanto sospirato accordo con la Cina

In questa lotta non ci sarebbero stati vincitori e sconfitti: a pagarne le conseguenze sarebbero stati i consumatori ed i produttori di entrambe le nazioni, che avrebbero visto i prezzi dei prodotti dei concorrenti salire alle stelle.

E, come la storia moderna e la globalizzazione ci hanno insegnato, oggi l’autarchia non funziona ed in tutti i settori si ha bisogno dell’altro per sopravvivere e soprattutto proliferare.

E così con sommo giubilo internazionale è stata accolta la notizia: il presidente statunitense, Donald Trump, ha firmato la cosiddetta ‘fase uno’ dell’accordo commerciale con la Cina, insieme al vicepremier cinese, Liu He.

In base all’intesa il Dragone si impegna ad acquistare ulteriori 200 miliardi di merci e servizi «made in Usa», a non avventurarsi in svalutazioni della propria valuta e a rispettare le tutele della proprietà intellettuale.

Dazi Usa Cina (Foto@Flickr)

L’America da parte sua revoca i nuovi dazi al 15% che sarebbero scattati il 15 dicembre 2019 (congelati in vista della firma) su quasi 160 miliardi di dollari di prodotti «made in China», a cui Pechino avrebbe risposto con equivalenti misure punitive su 3.300 prodotti statunitensi. 

“È un passo importante verso un commercio equo con la Cina – ha detto Trump definendo il presidente Xi Jimping ‘un suo grande amico’ – è un momento storico, la maggior parte delle persone pensava che questo non potesse mai accadere”.

Restano comunque i dazi al 25% su 250 miliardi di dollari di importazioni cinesi, mentre saranno ridotte al 7,5% le tariffe su residuali categorie di prodotti, per un totale stimato in 120 miliardi di dollari di «made in China».

Next Post

La Nasa conferma: una pianta di ananas come rimedio per russare

Gli scienziati della Nasa avrebbero trovato una cura per il fastidioso russare del tuo partner, e tutto ciò di cui hai bisogno è una pianta di ananas. Se il russare del tuo partner ti impedisce regolarmente di prendere sonno, c’è la nota azienda Morrisons che ha risolto il problema con […]
La Nasa conferma una pianta di ananas come rimedio per russare