Dieta: Gli americani mangiano più cibo spazzatura

Redazione

I bambini e gli adolescenti negli Stati Uniti sono tra quelli che maggiormente assorbono calorie da alimenti ultra-elaborati come pizza surgelata, pasti cotti al microonde, patatine e biscotti, secondo un nuovo studio.

Due terzi, o il 67%, delle calorie consumate da bambini e adolescenti nel 2018 provenivano da alimenti ultra-elaborati, un balzo rispetto al 61% del 1999, secondo uno studio peer-reviewed pubblicato sulla rivista medica JAMA. La ricerca, che ha analizzato le diete di 33.795 giovani di età compresa tra 2 e 19 anni negli Stati Uniti, ha rilevato il “profilo nutritivo complessivamente più povero” degli alimenti ultra-elaborati.

Dieta Gli americani mangiano cibo spazzatura

Questo è particolarmente preoccupante per bambini e adolescenti perché sono in una fase critica della vita per formare abitudini alimentari che possono persistere nell’età adulta“, afferma Fang Fang Zhang , autore senior dello studio ed epidemiologo nutrizionista e oncologico presso la Friedman School of Nutrition della Tufts University. “Una dieta ricca di alimenti ultra-elaborati può influenzare negativamente la qualità alimentare dei bambini e contribuire a esiti negativi sulla salute a lungo termine“.

Uno dei motivi dell’aumento potrebbe essere la comodità degli alimenti ultra-lavorati, afferma Zhang. La lavorazione industriale, come la modifica della struttura fisica e della composizione chimica degli alimenti, non solo conferisce loro una durata di conservazione più lunga, ma anche un gusto più appetitoso.

Durante lo stesso periodo di due decenni in cui sono stati raccolti i dati dello studio, il consumo di alimenti non trasformati o minimamente lavorati è sceso al 23,5% dal 28,8%, secondo lo studio.

L’aumento maggiore delle calorie è venuto dai piatti pronti o da scaldare come pizza, panini e hamburger, passando all’11,2% delle calorie dal 2,2%. Al secondo posto si sono piazzati snack dolci confezionati e torte e gelati, che hanno rappresentato il 12,9% del consumo calorico nel 2018, rispetto al 10,6% del 1999.

Se suddivisa per razza ed etnia, la crescita del consumo di alimenti ultra-elaborati è stata significativamente più elevata per i giovani neri non ispanici rispetto ai giovani bianchi non ispanici. Lo studio ha anche notato che i giovani messicani americani consumavano cibi ultra-elaborati a un tasso costantemente inferiore, il che, secondo i ricercatori, potrebbe indicare una maggiore cucina casalinga da parte delle famiglie ispaniche.

Lo studio ha anche scoperto che i livelli di istruzione dei genitori o il reddito familiare non hanno influenzato il consumo di alimenti ultra-elaborati, suggerendo che questi tipi di alimenti sono comuni in molte famiglie.

L’autore dello studio, Zhang, afferma che sono necessari cambiamenti a livello politico “per ottenere un impatto più ampio e più sostenibile”.

Questa dipendenza diffusa dal cibo spazzatura è una crescente preoccupazione per la salute pubblica, poiché il tasso di obesità è in costante aumento tra i giovani statunitensi negli ultimi due decenni.

Mentre gli autori dello studio hanno affermato che la relazione tra obesità infantile e alimenti ultra-elaborati è complessa, riconoscono che “gli studi di coorte forniscono prove coerenti che suggeriscono che un’elevata assunzione di alimenti ultra-elaborati contribuisce all’obesità nei bambini e nei giovani adulti“.

fonte@NPR

Next Post

Benoit: L'asteroide destinato a cadere sulla Terra?

I ricercatori del Near-Earth Object Study Center (CNEOS), pubblicato sulla rivista spaziale Icarus, affermano che la missione OSIRIS-Rex è stata una grande opportunità per studiare meglio l’asteroide Benoit. La National Aeronautics and Space Administration (NASA) degli Stati Uniti ha annunciato nuove stime sulla possibilità che l’asteroide Benoit cada sulla Terra. […]
Benoit asteroide destinato a cadere sulla Terra