Domotica e consumi: gli accessori da avere in una smart home

Redazione

Fra le tante novità che hanno conquistato le prime pagine dei giornali, troviamo la domotica. Si tratta di una scienza basata sulle nuove tecnologie, che ha come scopo rendere la casa molto più confortevole, oltre che attenta agli sprechi energetici e ai consumi. Si parla di una novità che ha già conquistato molti italiani, dato che diverse famiglie ospitano a casa un dispositivo per la smart home. Vediamo dunque quali sono gli accessori must have, con un occhio rivolto ai consumi.

La domotica e i suoi vantaggi principali

Domotica e consumi gli accessori da avere in una smart home

La domotica conviene innanzitutto perché rende più confortevole una casa. Si basa infatti sull’utilizzo di dispositivi intelligenti, da connettere al router domestico, e potenzialmente gestibili anche a distanza tramite specifiche app per smartphone. Come nel caso della lavatrice, che può essere avviata anche in remoto, magari per sfruttare la fascia energetica più conveniente, o per trovare il bucato pronto da stendere quando rientriamo in casa.

La domotica conviene, dunque, anche per una questione di risparmio energetico e, dato che le maggiori spese in casa sono quelle relative all’energia elettrica e al riscaldamento, la domotica può aiutare a ridurre l’importo delle bollette, riducendo anche gli sprechi. Ad ogni modo, è importante intervenire innanzitutto a monte, selezionando delle tariffe più convenienti e anche tecnologiche, come le offerte gas per la casa di Wekiwi, ad esempio. Queste ultime, infatti, permettono di monitorare i propri consumi tramite applicazioni, quindi si inseriscono perfettamente nella logica di una casa tecnologica, moderna e attenta agli sprechi (e di conseguenza all’ambiente).

Infine, un altro vantaggio è un aumento del grado di sicurezza degli ambienti domestici, per merito di apparecchi come le videocamere smart. Ecco perché conviene approfondire la lista degli oggetti domotici più diffusi in Italia.

Gli oggetti smart home più utili in casa

Si inizia proprio dalle videocamere smart, considerando che la sicurezza balza al primo posto, quando si parla di scelte domotiche da parte degli italiani. Si tratta di telecamere controllabili anche da remoto, quindi quando ci si trova lontani da casa, anche di parecchi chilometri. Se invece si passa alla questione relativa ai consumi, ecco le lampadine smart con sensore di presenza, che si accendono e si spengono da sole, in base al contesto.

Non potremmo poi non nominare gli elettrodomestici smart, come la già citata lavatrice intelligente, o come il frigorifero che comunica le scadenze o i cibi contenuti al suo interno. Nella lista degli oggetti smart home più diffusi si trovano anche gli assistenti vocali (i più acquistati in assoluto), i sistemi di chiusura automatizzata delle tapparelle e i termostati intelligenti. Questi ultimi sono davvero utili, in quanto danno la possibilità di impostare temperature differenti nei diversi ambienti della casa, così da abbattere i consumi evitando di riscaldare stanze che usiamo poco.

Next Post

Big Bang: Teoria vecchia, universo non ha inizio

La teoria del Big Bang potrebbe rivelarsi sbagliata, l’universo, per quel poco che conosciamo, potrebbe non aver avuto mai un inizio. L’astrofisico Bruno Brento, insieme ai colleghi dell’Università di Liverpool (Regno Unito), ha avanzato un’ipotesi, secondo la quale il Big Bang, che ha dato vita al nostro Universo, è smentito.  Gli scienziati […]
Big Bang Teoria vecchia universo non ha inizio