Le due lune nel cielo di Dubai erano state create ad arte

Redazione

Alcuni giorni fa un fenomeno molto strano è apparso nel cielo sopra Dubai. I residenti del luogo sono rimasti sconcertati quando hanno visto due enormi oggetti celesti nel cielo notturno.

Una doppia Luna viene avvistata nei cieli di Dubai
foto@Youtube

Successivamente ci sono state molte speculazioni, alcune persone suggeriscono che i due oggetti siano una luna e un planetoide mentre altri ipotizzano che i due oggetti facciano parte del sistema Nibiru o anche un UFO guidato da un’intelligenza superiore.

Altri suggerimenti sono che si tratta di una proiezione olografica, del progetto Blue Beam, di un miraggio o di una trovata di marketing, ma fondamentalmente si tratta del fatto che nessuno ha una risposta su ciò che questo strano fenomeno potrebbe essere stato.

I residenti si sono affrettati a pubblicare alcuni video, riproposti poi dalle emittenti del luogo e poi hanno cercato di discutere le teorie che circondano questo fenomeno.

Molti teorici della cospirazione online hanno discusso il fenomeno di una “Doppia Luna“, una teoria in cui credono che alcuni pianeti possano sembrare grandi come la luna a causa dell’allineamento tra le stelle.

Alcuni hanno affermato che tali allineamenti tra la luna e altri pianeti, come quello individuato negli Emirati Arabi Uniti, sono piuttosto rari e si verificano solo UNA VOLTA ogni 800 anni.

Per molti è un fenomeno meteorologico alquanto bizzarro e tra l’altro molto dibattuto, quello delle due lune sembrerebbe un evento molto raro legato ad un qualche riflesso dell’atmosfera.

Alla fine sembra che, in questo caso, il fenomeno è stato spiegato: Phobos e Deimos, le due lune in orbita attorno a Marte, sono state proiettate nel cielo utilizzando una nuova tecnologia mai vista prima negli Emirati Arabi Uniti.

Due gru giganti da 100 metri e uno schermo avanzato da 40 metri sono stati utilizzati per far apparire realisticamente le lune nel cielo e visibili da lunghe distanze.

L’idea era di illustrare ai residenti degli Emirati Arabi Uniti ciò che Hope Probe sta catturando a 500 milioni di miglia di distanza.

Mirava a stimolare la consapevolezza e creare entusiasmo per l’inserimento della Hope Probe nell’orbita marziana domani, 9 febbraio.

La missione su Marte è una delle più grandi sfide della storia del paese e una delle iniziative più audaci degli Emirati Arabi Uniti: conquistare lo spazio. Quindi, per creare consapevolezza su questo fatto importante, niente di meglio che portare le due lune di Marte sulla Terra“, ha dichiarato Khaled AlShehhi, direttore esecutivo del settore produzione e comunicazione digitale presso l’Ufficio dei media del governo degli Emirati Arabi Uniti.

Deimos e Phobos furono scoperti dall’astronomo americano Asaph Hall nel 1877.

Next Post

Asteroide Ryugu, da dove deriva la misteriosa fonte di calore?

Gli esperti hanno trovato tracce di una temperatura incredibilmente alta non solo sulla superficie dell’asteroide stesso, ma anche sotto di esso. Scienziati giapponesi della JAXA hanno condotto un altro studio su diversi grammi di terreno, che sono stati trasportati dalla sonda Hayabusa-2 dalla superficie dell’asteroide Ryugu. Si trova a 300 milioni […]
Asteroide Ryugu da dove deriva la misteriosa fonte di calore