Educatore, HR manager e gli altri sbocchi degli studi di psicologia

Redazione

Conseguire una laurea, magistrale o triennale, in Psicologia offre possibilità occupazionali maggiori rispetto a qualche anno fa. Dalle professioni tradizionali, come la figura dello psicologo o criminologo, a quelle più recenti come l’HR manager o del Psychologist Hi-Tech Specialist, il mercato del lavoro di settore è decisamente più ampio.

Ovviamente prima di poter lavorare in questo settore è necessario immatricolarsi presso un corso di studi in Psicologia e conseguire il relativo titolo di laurea. Che si tratti di una laurea magistrale o triennale o un percorso di formazione post laurea, lo studente potrà optare per corsi istituiti presso università tradizionali o corsi di laurea online erogati da università telematiche che si avvalgono della didattica e-learning. Un approccio didattico che consente l’accesso alle lezioni, 24 ore su 24, mediante una piattaforma online, come quella utilizzata dall’Università Telematica Niccolò Cusano.

Educatore HR manager e gli altri sbocchi degli studi di psicologia

Tra i diversi percorsi della laurea magistrale in psicologia una delle professioni verso cui è orientata la preparazione accademica è sicuramente quella dello Psicologo. A questa professione è possibile accedere dopo aver svolto un tirocinio post-laurea della durata di 12 mesi continuativi. Per conseguire la successiva abilitazione sarà necessario superare l’Esame di Stato. Ciò consentirà l’iscrizione nell’Albo degli Psicologi presso il relativo Ordine Regionale.

Diverso dallo Psicologo è lo Psicoterapeuta.  A differenza del primo, questo professionista può intervenire applicandospecifiche tecniche e trattamenti.L’accesso alla professione potrà avvenire sia in un contesto di libero professionista sia presso la Pubblica Amministrazione, per trovare occupazione presso ospedali o centri per la salute mentale, ma in questo caso sarà necessario superare un concorso pubblico.

Un’altra professione accessibile mediante questo titolo di studio è la figura di HR Manager (Human Resources Manager), ossia il Responsabile delle Risorse Umane. A questo professionista è demandato il compito di gestire e controllare i dipendenti, occupandosi, inoltre, della loro formazione, valutazione, collocazione o ri-collocazione all’interno dell’azienda.

Una laurea in Psicologia consente anche l’accesso al ruolo di Educatore. Tuttavia, per poter esercitare questa professione è necessario aver svolto questo ruolo per almeno tre anni, anche non continuativi, e successivamente accedere e superare un concorso. I vincitori potranno operare come Educatori per le amministrazioni pubbliche.

Possono inoltre svolgere il ruolo di Professore presso una scuola secondaria superiore: in questo caso sarà necessario aver conseguito ulteriori crediti formativi con esami di Sociologia e Pedagogia. A pena di esclusione sarà infatti necessario aver conseguito ulteriori 24 CFU in discipline antropo-psico-pedagogiche e in metodologie e tecnologie didattiche. Il professionista in possesso di questi requisiti potrà iscriversi alleGPS e/o accedere ai concorsi ordinari/straordinari a cattedra.

Un’altra professione accessibile mediante questo titolo di studio è la figura del Criminologo, estremamente popolare negli ultimi anni.  Si tratta della figura professionale che si occupa dello studio della fattispecie criminosa, analizzando gli aspetti psicologici di colui che ha commesso il reato, ma anche della vittima. Inoltre, sarà chiamato a valutare le dinamiche familiari e sociali che hanno influenzato l’evento. Infine, grazie alla presenza di una società sempre più digitalizzata, non mancano nuove professioni come lo Psychologist Hi-Tech Specialist. Si tratta di un professionista recentemente inserito nell’organico di alcuni particolari Start-up nell’ambito dello sviluppo delle neuroscienze o della psicologia.

Next Post

Coltivazione idroponica quali piante utilizzare

La coltivazione idroponica è stata ampiamente utilizzata ed è stato dimostrato che rende l’agricoltura più efficiente ed efficace, a costi generali inferiori e ad elevati standard di qualità dei prodotti. La coltivazione idroponica ha principalmente due diversi metodi di coltura. Queste sono la soluzione e la cultura media. La coltura […]
Coltivazione idroponica quali piante utilizzare come funziona