Erin Moran, è morta la Joanie di Happy Days: l’ipocrisia dei colleghi

Erin Moran, la famosa Joanie di Happy Days, è morta: l’ipocrisia dei colleghi.

La donna aveva 56 anni, ed è morta in povertà. Negli anni 70 e 80 è stata popolarissima. Il corpo è stato trovato nella Harrison County nell’Indiana.

C’è stata una chiamata di emergenza e sono arrivati i soccorsi ma ormai non c’era più nulla da fare.

Non si sa ancora nulla sulle cause del decesso e probabilmente sarà fatta un’autopsia. Nella famosa serie Tv Happy Days era nota col nomignolo di sottiletta, la sorellina di Ricky Cunningham.

Erin Moran ha partecipato anche ad altre serie Tv, come Una famiglia americana e Tre Nipoti e un maggiordomoUna moglie per papà, la famiglia Smith e molti altri.

Negli ultimi anni ha avuto notevoli problemi economici e ha sofferto molto per dipendenza da alcol e droghe, tanto che era stata addirittura costretta a vivere in un camper insieme al marito.

Ora arrivano le lacrime da coccodrillo dei suoi amici e colleghi, che la rimpiangono tutti, ma nessuno ha avuto il coraggio o la voglia di aiutarla.

Il mieloso commento di Fonzie: “Ora troverai la pace cercata invano”. E quello di Ron Howard: “Illuminava gli schermi TV”.

Ma quando c’era da darle una mano, nessuno di questi si è degnato, nonostante tutti i soldi che avevano, di aiutarla.

One thought on “Erin Moran, è morta la Joanie di Happy Days: l’ipocrisia dei colleghi

Comments are closed.

Next Post

Mel B conferma lo strano rapporto a tre con Belafonte

Sempre più intricata la causa di divorzio tra la cantante, ex Spice Girl, Mel B ed il marito Stephen Belafonte, da pochi giorni infatti sono venute fuori alcune indiscrezioni riguardanti lo “strano” rapporto tra la cantante, il produttore e la loro ex bambinaia Lorraine Gilles. Secondo quanto riferito dal magazine […]
mel b stephen belafonte rapporto a tre