F8, Mark Zuckerberg presenta i prossimi 10 anni di Facebook

Mark Zuckerberg, Ceo di Facebook, ha aperto l’annuale conferenza per sviluppatori F8, mostrando le future novità del suo social network (e questa volta non si è trattato di un errore).

Il patron di Facebook ha esordito alla conferenza dichiarando: “La nostra missione è connettere le persone. Crediamo nel dare una voce a ogni individuo, nella libera circolazione di idee e culture tra diverse nazioni. Oggi però il mondo è pieno di voci che chiedono la costruzione di muri tra popolazioni. Ci vuole coraggio per scegliere la speranza invece che cedere alla paura, ma invece che alzare barriere, insieme possiamo creare ponti e dare un’opportunità a chiunque”.

La prima novità presentata per il social blu è stata quella dei chatbot, già anticipati nel corso di questi ultimi giorni. Zuckerberg, assieme al numero uno di Messenger, David Marcus, ha mostrato come l’applicazione di messaggistica potrà essere sfruttata anche per ordinare prodotti o servizi o addirittura ricevere aggiornamenti dai portali di notizie, il tutto ovviamente rintracciabile grazie a un motore di ricerca interno per trovare i bot disponibili. Il successo dell’operazione dipenderà dalla velocità con cui le varie aziende si renderanno disponibili al servizio. Attualmente hanno già aderito eBay, Bank of America, Burger King, Expedia e molte altre.

Messenger attualmente può essere utilizzata per le transazioni di denaro, anche se al momento per effettuare il pagamento di quanto acquistato bisogna uscire dall’applicazione, dopo aver dato conferma della scelta, per accedere al sito di chi eroga il servizio.

Altra novità per il futuro di Facebook saranno i dispositivi wearable, come il concept di un paio di occhiali in pieno stile Google Glass per accedere alla realtà virtuale e aumentata, capaci di connettersi lo smartphone con un oggetto leggero e semplicissimo da indossare, per avere tutto non più a portata di mano, ma ad “altezza d’occhi”.

Nel frattempo, il social punta su Oculus Rift, il noto visore realtà virtuale appena disponibile, sul quale ha aggiunto una coppia di controller che permetteranno di combinare la vista con il tatto al fine, spiega Zuckerberg, di portare nello stesso luogo due persone lontane: “Aggiungeremo un nuovo livello di immersività alla piattaforma più social di tutte”.

Ed ecco che tutti i servizi in mano al giovane Amministratore Delegato prendono una strada ben precisa: WhatsApp per le conversazioni a tu per tu, Messenger per i piccoli gruppi e i servizi, Facebook per rivolgersi agli amici, conoscenti o sconosciuti ed infine Instagram per abbattere ogni filtro ed avere il mondo come palcoscenico.

Loading...
Potrebbero interessarti

Milano, plastica addio: nelle scuole solo stoviglie biodegradabili

Niente più plastica nelle scuole di Milano, solo stoviglie biodegradabili. Milano è…

Da Diesel il primo smartwatch italiano Android wear

Arriva da Diesel il primo italianissimo smartwatch Android wear. Non solo abbigliamento…