Ficarra e Picone, da Striscia a “Le Rane” di Aristofane

Dietro il bancone di Striscia la Notizia sono tra le coppie, alla conduzione, più amate, e anche sul grande schermo le loro pellicole sono sempre molto apprezzate dal pubblico, ma Ficarra e Picone sono instancabili, ed ora hanno deciso di misurarsi nientemeno che con il teatro greco.

I due attori comici debuttano sul palcoscenico del Teatro greco di Siracusa e nel repertorio classico: il 29 giugno saranno infatti protagonisti delle Rane di Aristofane.

«Finora ci siamo esibiti nel cabaret, con spettacolini di altro genere e misura, mai ci era capitata un’esperienza così importante. La colpa è tutta di Giorgio Barberio Corsetti», cioè del regista che firma la messinscena. «L’unica cosa che ci conforta —spiegano al Corriere della Sera— è che Aristofane non lo verrà mai a sapere: per questo abbiamo accettato. Se lo avesse saputo, avrebbe detto: ma proprio quei due dovevano recitare la mia opera?».

”Nello spettacolo di Aristofane si parla di crisi, di corruzione, di cittadini scontenti nella città di Atene… non credo sia assimilabile a quanto accade oggi”, ha spiegato  Salvo Ficarra. “Ma del resto, non nascondiamocelo, gli italiani amano la tragedia, non solo quelli che giungono numerosi a Siracusa, perché la vivono quotidianamente. Cinque mila persone sono poche. Ogni giorno ci sono circa 60 milioni che fanno da spettatori”.

I due del resto sembrano perfetti per l’opera, uno sarà un codardo, il secondo è il servitore per antonomasia, lo spettacolo originale inoltre ha molte linee ironiche, oltre a quelle tragiche. “Gli italiani amano le tragedie: le vivono tutti i giorni” ha scherzato il regista.

Loading...
Potrebbero interessarti

Le sorelle perfette di Jason Moore al cinema dal 4 agosto

Il film di Jason Moore “Le sorelle perfette” lo vedremo nelle sale…

Il Segreto, anticipazioni sabato 11 marzo

Dopo aver visto Raimundo sospettato di essere l’artefice degli attentati di Muna,…