Ford, fari di ultima generazione per migliorare la guida notturna

Soprattutto di notte, e nelle strade e zone scarsamente illuminate, la vita di pedoni e ciclisti non è certo facile: nonostante tutte le moderne auto siano equipaggiate di tutto punto, i fari lasciano comunque ampio margine di miglioramento, non riuscendo ad illuminare perfettamente tutta la visuale del guidatore, che quindi può non notare in tempo la presenza di ostacoli sulla sua carreggiata.

In questo ambito sta cercando di intervenire Ford, che  mira a dotare le auto di un sistema di illuminazione in grado di modificare la sua portata in base alla tipologia di strada percorsa, potendo cosi ridurre o allargare l’area illuminata, salvaguardando ciclisti e pedoni.

Ecco allora che i ricercatori del Centro di Ricerca e Innovazione Ford di Aachen, in Germania, hanno creato il Camera-Based Advanced Front Lighting System. La tecnologia è in grado di riconoscere nelle zone d’ombra e illuminare la presenza di pedoni, ciclisti e animali, nonché di adattare il fascio luminoso in base alla segnaletica stradale, allargandolo, per esempio, all’interno delle rotatorie e agli incroci.

“Gli automobilisti che guidano di notte devono essere molto attenti a reagire in tempo quando qualcosa o qualcuno emerge dal buio e appare di fronte all’auto”, ha spiegato Ken Washington, Vice Presidente Ricerca e Ingegneria avanzata, di Ford. “Questa nuova tecnologia di illuminazione adattiva li aiuta a prevenire le situazioni di rischio evidenziando la presenza di persone o animali anche ai lati della carreggiata e a distanza”.

In futuro il sistema potrà memorizzerà anche le condizioni di luce di un tratto di strada, così da poterlo illuminarlo più efficacemente nei successivi passaggi.

Next Post

Apple, un ex di casa Fiat per lavorare alla futura Apple Car

Una succosa indiscrezione lanciata dal Wall Street Journal darebbe una nuova conferma a quanto lo stesso quotidiano aveva annunciato già diversi mesi fa: Apple starebbe lavorando a una vettura elettrica dal nome in codice “Project Titan”. Secondo Bloomberg, il progetto potrebbe prendere la via della commercializzazione dal 2020 in poi. A […]