Freddie Mercury ancora tra noi ha 70 anni

Una leggenda, un grandissimo musicista ma anche e soprattutto un personaggio simbolo di un’intera epoca, con la sua poltrona rimasta desolatamente vuota, senza un erede assoluto che abbia saputo eguagliare la sua grandezza.

Il 5 settembre 2016 Freddie Mercury avrebbe compiuto settant’anni. Eccessivo, magnifico, sfrontato, Freddie Mercury, pseudonimo di Farrokh Bulsara, nacque a Zanzibar, all’epoca protettorato britannico e oggi parte della Repubblica Unita della Tanzania, il 5 settembre 1946.

Freddie passò l’infanzia a Zanzibar e nel 1954, a otto anni, cominciò a frequentare la St. Peter’s Boys School, un collegio scolastico britannico di Panchgani, in India: fu qui che Farrokh Bulsara iniziò ad essere chiamato Freddie.

Freddie Mercury fu fondatore nel 1970 dei Queen, gruppo rock britannico di cui fece parte fino alla morte. Per i Queen fu autore di brani di successo quali Bohemian Rhapsody, Crazy Little Thing Called Love, Don’t Stop Me Now, It’s a Hard Life, Killer Queen, Love of My Life, Play the Game, Somebody to Love e We Are the Champions.

Ammalatosi di AIDS, sviluppò a causa di ciò una grave broncopolmonite che lo portò alla morte, sopravvenuta il giorno seguente alla pubblica dichiarazione del suo grave stato di salute.

Freddie Mercury è considerato ad oggi uno dei più grandi e influenti artisti nella storia del rock: nel 2008 la rivista statunitense Rolling Stone lo classificò 18º nella classifica dei migliori cento cantanti di tutti i tempi e Classic Rock, l’anno successivo, lo classificò al primo posto tra le voci rock.

Sky Arte gli ha reso omaggio con un’intera giornata a lui dedicata: una no stop di live, documentari e immagini di archivio.

Loading...
Potrebbero interessarti

Sylvester Stallone impara i selfie dalle tre figlie

Sly alle prese con i suoi primi selfie, gli danno una mano…

Siberia alle elezioni comunali favorito un gatto

Le elezioni comunali in Siberia potrebbero essere vinte da un gatto. Si…