Garanzia Giovani 2017, incentivo occupazione giovani NEET

Eleonora Gitto

Nella legge di Bilancio 2017, all’interno del Programma Garanzia Giovani 2017 sono stati previsti incentivi finalizzati all’occupazione giovani NEET.

Chi sono i giovani NEET? NEET, in inglese di “Not (engaged) in Education, Employment or Training”, in italiano anche né – né, indica i giovani non impegnati nello studio, né nel lavoro né nella formazione.

Gli incentivi previsti dallo Stato, dunque, riguardano l’assunzione di giovani disoccupati di età compresa fra 16 e 29 anni, con obblighi scolastici assolti se minorenni, che non siano inseriti in percorsi di istruzione, inoccupati o disoccupati, e che siano registrati al programma “garanzia giovani”.

I datori di lavoro privati, le cooperative e i liberi professionisti, che dal 1 gennaio al 31 dicembre 2017, anche se non hanno l’obbligo di farlo, decidono di assumere giovani “NEET”, avranno diritto a un incentivo pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro.

Nel caso i datori lavoro dovessero assumere questi giovani e a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione, o con contratto di apprendistato professionalizzante, l’incentivo sarà pari all’esonero dal versamento dei contributi previdenziali loro carico, fatta eccezione dei premi dovuti all’INAIL, e nel limite massimo di euro 8.060 per ogni singola assunzione.

Se invece i datori decidono di stipulare un contratto a tempo determinato, anche a scopo di somministrazione, la cui durata iniziale sia per un periodo pari o superiore a sei mesi, potranno dell’esonero dal pagamento del 50% dei contributi INPS previsti a carico del datore di lavoro, sempre con l’esclusione del premio INAIL, e nel limite massimo di € 4.030 per ogni singola assunzione.

Ovviamente al datore di lavoro gli incentivi saranno concessi solo se saranno rispettate le normative vigenti in tema di regolarità contributiva, rispetto del CCNL, sicurezza sul lavoro, e quant’altro.

Si ricorda che l’incentivo finalizzato all’occupazione giovani non può essere in alcun modo cumulato con altri incentivi all’assunzione di natura economica o contributiva.

Next Post

Carmen Russo: io mamma miracolata

Per tanti anni la bella e brava Carmen Russo ha vissuto un lungo calvario, nel tentativo di riuscire a diventare mamma: per anni e anni ha cercato, con tutti i mezzi possibile, la maternità, ed alla fine è stata “miracolata”, riuscendo a diventare madre per la prima volta madre ad […]
carmen-russo-io-mamma-miracolata