Gli antichi tunnel presenti in tutto il mondo sono collegati?

Redazione

Continuano gli aggiornamenti su antichi tunnel sotterranei che sono stati scavati da qualcuno in tempi antichi e si estendono per migliaia di chilometri.

Il team di scienziati ha suggerito che gli antichi tunnel situati in diverse parti del mondo potrebbero essere interconnessi e avere un’unica rete ramificata.

Gli antichi tunnel presenti in tutto il mondo sono collegati

Questa ipotesi è stata avanzata dai ricercatori sulla base del fatto che le strutture nel Tien Shan, negli Urali, in Sud America, nel Sahara e nell’Europa occidentale hanno un’architettura sorprendentemente simile.

Nel 2014, l’archeologo polacco Jan Paenk ha affermato che molte migliaia di anni fa, le strade europee sotterranee collegavano molti stati. Secondo gli archeologi francesi, la maggior parte di queste strade sono state costruite circa 12 mila anni fa.

L’archeologo tedesco Heinrich Kusch sostiene questa versione, affermando che antiche strade sotterranee collegavano gli antichi insediamenti del continente europeo. Le gallerie stesse sono molto strette, larghe circa 70 centimetri, e in alcuni punti ci sono anche tracce di ventilazione e illuminazione.

Nel suo libro – Secrets Of The Underground Door To An Ancient World – afferma che così tanti sono sopravvissuti dopo 12.000 anni dimostra che la rete di tunnel originale doveva essere enorme.

“In tutta Europa, ce n’erano migliaia, dal nord della Scozia fino al Mediterraneo”, spiega “La maggior parte non è molto più grande dei grandi wormhole – larghi solo 70 cm – abbastanza larghi da permettere a una persona di divincolarsi, ma nient’altro“.

Sono intervallati da angoli, in alcuni punti è più grande e ci sono posti a sedere, o camere e stanze di stoccaggio. Non sono tutti collegati, ma presi insieme costituiscono un’enorme rete sotterranea“.

Alcuni esperti ipotizzano che la rete fosse un modo per proteggere l’uomo dai predatori, mentre altri credono che alcuni dei tunnel collegati siano stati utilizzati come le autostrade oggi, per consentire alle persone di viaggiare in sicurezza indipendentemente da guerre o violenze o persino dal tempo in superficie.

In alcuni casi sono stati scoperti scritti riferiti ai cunicoli visti come una porta per gli inferi.

Attualmente, i ricercatori non hanno prove che antichi tunnel colleghino diversi continenti e paesi. Per questo, gli scienziati devono ancora condurre una serie di studi seri che riveleranno il meccanismo generale per la creazione di strade sotterranee in tutto il pianeta.

fonte@Anomalien

Next Post

Tsunami di nuvole spaventa le persone in Cile

Un evento meteorologico straordinario si è verificato giovedì nel porto di San Antonio (Cile). Ha suscitato sorpresa e preoccupazione tra decine di persone. È stato uno “tsunami” di nuvole, che è emerso dall’Oceano Pacifico e ha causato sorpresa e paura tra le persone che erano sul luogo. Gli esperti dell’Università […]
Tsunami di nuvole spaventa le persone in Cile