Gli inglesi cominciano a razionare l’acqua per la siccità

Redazione

Nel Regno Unito le temperature record di questi ultimi giorni, con il picco previsto per la giornata di oggi, hanno spinto i gestori delle compagnie idriche a richiedere un razionamento dell’acqua ai cittadini.

Gli inglesi cominciano a razionare acqua per la siccita
foto@depositphotos.com

Come riporta il Daily Star, domenica (10 luglio) è stato registrato un massimo di 29,5°C a Wisley, nel Surrey, ma il mercurio potrebbe raggiungere i 33°C poiché le coste continuano a subire condizioni meteorologiche più associate al clima Mediterraneo.

E non solo questa ondata di caldo senza precedenti continuerà, significa anche che se la temperatura giornaliera raggiungerà i 28°C o più per i prossimi otto giorni, allora sarà il periodo di caldo più lungo degli ultimi quattro anni.

Nel Regno Unito con i periodi di caldo a volte possono essere applicati dei razionamenti dell’acqua, ma anche un limite imposto all’utilizzo dell’acqua da parte dei cittadini forse non risolverà i problemi dovuti alla mancanza di precipitazioni.

Un utente di Twitter ha commentato: “Quello di cui abbiamo bisogno ora per tirarci su il morale è un razionamento dell’acqua. Sento in arrivo un annuncio del governo“.

Molte persone hanno l’età sufficiente per ricordare la “siccità del secolo” nel 1976, quando per più di un mese le temperature hanno superato i 26°C, mentre alcuni fiumi si sono completamente prosciugati.

Nel settembre di quell’anno, l’approvvigionamento idrico della nazione era così basso che le famiglie del Galles, delle Midlands, dello Yorkshire e dell’East Anglia rimasero senza acqua, con i residenti costretti a fare la fila alle fontane pubbliche.

Le compagnie idriche hanno consigliato docce di quattro minuti, alcuni hanno esortato i clienti a chiudere il rubinetto mentre si lavano i denti.

La portavoce di Anglian Water (la maggiore compagnia idrica), Sarah Castelvecchi, ha dichiarato: “Vogliamo che tutti si godano il favoloso sole e stiano all’aperto. Tuttavia, vorremmo chiedere a tutti di pensare a come stanno usando la loro acqua. Ogni goccia d’acqua è preziosa, quindi lavoriamo sodo per assicurarci che ce ne sia abbastanza per andare in giro sia per oggi che per domani“.

fonte@DailyStar

Next Post

Sai che esiste l'asma da temporale?

E’ noto che le condizioni climatiche e meteorologiche influenzano la nostra salute fisica e il nostro benessere mentale, così come un semplice temporale può scatenare un attacco di asma. Negli anni ’80 sono stati registrati diversi casi di asma da temporale, un fenomeno sul quale si è recentemente concentrato un […]
Sai che esiste asma da temporale