Gli italiani amano lo streaming, specialmente se è gratis

Se nei giorni scorsi erano arrivati i dati di Audiweb a confermare che oltre la metà degli italiani si connette quotidianamente, naviga in rete da dispositivi fissi e mobili, e preferisce cercare informazioni ed entrare sui social network, nelle ultime ore arrivano i dati di un’indagine realizzata dalla Lightspeed GMI , che mostrano invece gli italiani come un popolo amante dello streaming.

Sempre più Italiani scelgono il web per accedere in qualsiasi momento a film e programmi televisivi e lo studioSamsung Techonomic Index conferma questo trend proclamandoci vera generazione di streamers. Il 77% della popolazione accede abitualmente a film/video in streaming con una crescita del 12% rispetto al 2014.

La crescita più consistente interessa però chi è disposto a spendere per fruire di tali contenuti: il 40% nel 2015 contro il 10% dell’anno scorso.

Lo streaming è una tecnologia che permette oggi ad oltre la metà della popolazione italiana di accedere a video e/o film con sempre più utenti disposti a spendere per fruire di questi contenuti digitali, mentre una volta ‘streaming’ era sinonimo di illegalità per contenuti scaricati gratis attraverso i servizi di file sharing.

Il limite dello streaming per gli italiani è rappresentato solo dalla velocità di accesso al web, ma negli ultimi anni gli operatori, soprattutto Telecom, stanno investendo molto sulla banda ultralarga, con il piano di portare la fibra ottica su tecnologia FttH (Fiber-to-the-Home) fino alle abitazioni.

Loading...
Potrebbero interessarti

Amazon si apre alla vendita di alimentari sul sito italiano

Come fa presente Alessandro Perego, direttore scientifico degli Osservatori Digital Innovation del…

Astronauta veterano rivela: Ci sarà migrazione su Marte

L’astronauta veterano della missione Apollo ha sollecitato il governo degli Stati Uniti…