Google approda nella telefonia fissa

Il colosso Google ha annunciato il suo progetto Fiber Phone, il quale si basa interamente sulla linea telefonica fissa, un servizio che tutt’oggi svolge un ruolo fondamentale nella vita quotidiana delle persone, come dichiarato dallo stesso product manager di BigG, John Shriver-Blake.

“Che si tratti di chiamare mamma o ordinare la cena utilizziamo i nostri telefoni per raggiungere le persone e le cose che contano. E mentre i telefoni cellulari ci hanno spinto verso il futuro, il servizio di telefonia fissa è ancora importante per molte famiglie. Per questo stiamo introducendo questa nuova opzione per aiutarvi a rimanere in contatto ovunque ci si trovi”, ha commentato Shriver-Blake.

Già da qualche anno il colosso di Mountain View ha cominciato a diffondere un suo servizio di fibra ottica in alcune città americane,  chiamato appunto Google Fiber. Il servizio offre connessioni con una velocità fino a 1000 Mbps già disponibili a Austin, Kansas City, Provo e Atlanta e presto accessibili anche a San Francisco, San Antonio e Salt Lake City.

Google vuole però espandersi, l’azienda ha da sempre reso pubblica la sua intenzione di approdare nel mercato delle telecomunicazioni, e più volte ha accennato al desiderio di espandere tale mercato anche sul territorio europeo. Nel frattempo Google ha aggiunto il telefono fisso alla fibra, proprio come hanno già fatto tutte le principali compagnie telefoniche.

Il Google Fiber Phone è quindi un servizio dedicato ai clienti di Google Fiber ed ha un prezzo di 10 dollari mensili, da aggiungere ai 70 che si pagano per il servizio fibra. L’offerta prevede chiamate illimitate in tutti gli Stati Uniti ed è interamente basata sulla tecnologia Cloud, che consente una sorta di “portabilità” del telefono fisso, che consente di utilizzare il numero di casa su qualsiasi dispositivo mobile.

Potrebbero interessarti

Nasa, ecco com’è la Terra vista dalla Luna: la foto è spettacolare

E’ molto frequente vedere bellissime immagini del nostro satellite naturale, la Luna.…

Infrastrutture satellitari nel mirino degli Hacker, l’allarme di Intel Security

Lo spazio potrebbe essere il prossimo bersaglio dei cyber criminali. I satelliti in…

AstroSamantha dopo 199 giorni i piedi sulla terraferma

L’abbiamo attesa da diverso tempo, forse lei sarebbe anche rimasta ancora un…

YouTube Connect sfida Facebook Live e Twitter Periscope

Nel 2015 è cominciata la sperimentazione dei video “in diretta” sui social…