I cibi e le bevande diventano sempre più dolci, perchè?

Redazione

Gli esseri umani hanno un desiderio evolutivo per i cibi dolci, che da sempre sono stati importante fonte di energia anche in tempi antichi.

I cibi e le bevande diventano sempre piu dolci perche
foto@depositphotos.com

Gli alimenti zuccherati sono sempre disponibili, relativamente economici e ampiamente pubblicizzati nel mondo moderno. Nell’era moderna, stiamo consumando troppo zucchero negli alimenti e nelle bevande che vengono aggiunti anziché con zucchero naturale.

Troppo zucchero fa male alla salute. È legato all’obesità, al diabete di tipo 2 e alla carie.

A causa di questi problemi di salute, i produttori hanno iniziato a utilizzare dolcificanti non nutritivi anche per addolcire gli alimenti. Questi dolcificanti includono sia dolcificanti artificiali, come l’aspartame, sia dolcificanti naturali, come la stevia.

Un recente studio pubblicato su The Conversation, dimostra che la quantità di zuccheri aggiunti e di dolcificanti non nutritivi negli alimenti e nelle bevande confezionati è aumentata notevolmente nell’ultimo decennio.

Dal 2007 al 2019, sono state analizzate le statistiche sulle vendite di mercato in tutto il mondo. Aggiunta di zucchero e dolcificanti non nutritivi venduti in alimenti e bevande confezionati

Le quantità pro capite di dolcificanti non nutritivi nelle bevande sono aumentate del 36% a livello globale. Gli zuccheri aggiunti negli alimenti confezionati sono aumentati del 9%.

I dolcificanti non nutritivi sono più comunemente aggiunti ai dolciumi. Gelati e biscotti dolci sono le categorie di alimenti in più rapida crescita in termini di questi dolcificanti. Nel complesso, la nostra fornitura di cibo confezionato sta diventando sempre più piena di zuccheri.

La quantità di zucchero aggiunto utilizzato per addolcire le bevande è aumentata in tutto il mondo, anche se ciò è principalmente spiegato da un aumento del 50% nei paesi a reddito medio, come Cina e India, mentre l’uso è diminuito nei paesi ad alto reddito, come l’Australia e gli Stati Uniti.

Gli uomini dovrebbero consumare meno di nove cucchiaini di zucchero al giorno, mentre le donne dovrebbero consumarne meno di sei.

Le bibite gassate e l’acqua in bottiglia sono gli esempi più comuni di passaggio dall’aggiunta di zucchero aggiunto ai dolcificanti per addolcire le bevande. L’Organizzazione Mondiale della Sanità sta lavorando a linee guida sull’uso di dolcificanti non zuccherini.

Sebbene le conseguenze del consumo eccessivo di zucchero siano ben note, affidarsi a edulcoranti non nutritivi come trattamento può rappresentare un rischio. Nonostante la loro mancanza di energia nutritiva, studi recenti suggeriscono che il consumo di dolcificanti non nutritivi può essere collegato al diabete di tipo 2 e alle malattie cardiache e può interrompere il microbioma intestinale.

L’assunzione di dolcificanti non nutritivi influenza i nostri palati e ci spinge a desiderare cibi più dolci, soprattutto per i bambini, che nel tempo stanno ancora sviluppando le loro preferenze di gusto.

Diversi dolcificanti non nutritivi sono considerati contaminanti ambientali e non vengono rimossi efficacemente dalle acque reflue.

Gli alimenti ultra-lavorati sono solo a pochi passi dall’essere prodotti industrialmente, ricchi di dolcificanti non nutritivi e sono progettati per essere “iperappetibili”. Mangiare più cibi ultra-elaborati è stato collegato a un aumento della mortalità, malattie cardiache e diabete di tipo 2.

Gli alimenti ultra-lavorati sono anche dannosi per l’ambiente perché utilizzano risorse sostanziali, come energia, acqua, materiali di imballaggio e rifiuti di plastica.

Fonte@The Conversation/Creative Commons License.

Next Post

Studiosi definiscono i gatti: Specie aliena invasiva

I gatti domestici sono stati classificati come “specie aliena invasiva” da un istituto di ricerca scientifica polacco. L’Accademia polacca delle scienze ha definito il gatto domestico (Felis catus) “alieno” poiché è stato addomesticato in Medio Oriente e ha dichiarato i gatti “invasivi” a causa dell ‘”impatto negativo dei gatti domestici […]
Studiosi definiscono i gatti Specie aliena invasiva