Gossip

Iggy Pop, i primi 70 anni di una leggenda vivente

Una vita vissuta sempre al limite, tra esagerazione ed esasperazione, riuscendo a superare però anche i suoi stessi maestri: oggi, 21 aprile compie 70 anni Iggy Pop.

Al secolo James Newell Osterberg Jr, Iggy è l’abbreviazione di Iguana mentre si narra che Pop derivi dal cognome di un tossicodipendente amico del cantante (un certo Jimmy Popp).

Una leggenda vivente: tra le prime icone del punk, incontenibile animale da palco, il neosettantenne ha saputo rinascere più volte, anche quando pareva destinato all’autodistruzione, per l’abuso di droghe e per quello stile di vita ai limiti che già aveva annientato tanti colleghi, tra cui il suo idolo Jim Morrison.

L’Iguana del rock ha attraversato gli anni ’80 e ’90 sperimentando generi diversissimi come il country, il blues e il jazz, cimentandosi pure nell’album di cover in lingua francese «Après».

Ispirato da un concerto dei Doors, forma gli Psychedelic Stooges con Ron Asheton dei Chosen Few, quelli che quando si unirà anche Dave Alexander diventeranno semplicemente gli Stooges.

Dopo la stagione degli Stooges Iggy sembrò perdersi, per poi ritrovarsi con David Bowie, che lo portò in Europa dove l’aiutò a comporre ‘The Idiot’, registrato tra Francia e Germania e (uscito 30 anni fa).

Portato a termine il brevissimo tour di supporto a The Idiot, nell’aprile del 1977 Pop e Bowie sono di nuovo in studio, gli Hansa a Berlino Ovest, per lavorare sulle canzoni che entreranno a far parte del successivo capitolo della loro collaborazione, Lust For Life.

Il musicista trascorre poi gli anni Ottanta e Novanta passando da un genere all’altro, compreso il country ed il blues, con album di poco successo (con poche eccezioni quali Blah-Blah-Blah, con la collaborazione di David Bowie, New Values e American Caesar) e scrivendo pezzi come Cry for Love, e un rifacimento con stravolgimento del testo del classico Louie Louie (in American Caesar).

Nel 2003 collabora con varie band, tra le quali i Sum 41 con cui incide il singolo Little Know It All, contenuto anche nell’album Skull.

Ed in queste ore, proprio per festeggiare lo speciale compleanno, presentato Fuori concorso allo scorso Festival di Cannes, distribuito da BIM e Nexo Digital e nei cinema solo due giorni, arriva in Italia, in prima visione assoluta e in esclusiva per Sky Arte HD (canale 120 e 400 di Sky) Gimme Danger – Story Of The Stooges, il film che il regista Jim Jarmush ha definito come la propria “lettera d’amore per quella che probabilmente è la più grande band nella storia del rock ‘n’ roll”, ovvero gli Stooges della leggenda vivente Iggy Pop.

Tags

About the author

Angela Sorrentino

Angela Sorrentino

Lettrice, appassionata di cinema di gossip, ama molto scrivere, si occupa anche di economia ed altro, a tempo perso il suo hobby preferito è lo shopping, ma senza esagerare.

Add Comment

Click here to post a comment