Il killer cannibale torna in libertà e guadagna con il suo libro

Redazione

Il famoso killer di origine giapponese noto per i suoi atti di cannibalismo è diventato un uomo libero e si guadagna da vivere proprio con il suo crimine.

Il killer cannibale torna in liberta e guadagna con il suo libro

Un uomo giapponese che ha ucciso e mangiato una donna è libero di camminare per le strade della sua terra natale senza alcuna restrizione, come riporta il portale LadBible.

In realtà l’uomo avrebbe anche confidato di sognare ad occhi aperti di mangiare qualcun altro prima di morire lui stesso.

Il suo nome è Issei Sagawa, e al momento del suo crimine aveva sognato di uccidere una donna per tutta la vita.

Nato nel 1949, ammette di aver pensato di mangiare carne umana fin dall’infanzia.

Ha spiegato: “È semplicemente un feticcio, ad esempio, se un uomo normale ama una ragazza, potrebbe avere naturalmente sentito il desiderio di vederla il più spesso possibile, di starle vicino, di annusarla e di baciarla, giusto?

Per me, mangiare è solo un’estensione di questo. Francamente, non riesco a capire perché tutti non sentano questo bisogno di mangiare, di consumare, di altre persone” ha spiegato Issei.

La storia di Issei Sagawa

Nel 1981, mentre studiava all’estero a Parigi, Issei Sagawa ha avuto la possibilità di mettere in atto la sua fantasia oscura, scegliendo la studentessa olandese Hartevelt come sua sfortunata vittima.

Dopo aver ottenuto la sua fiducia e averla invitata a cena, le ha sparato al collo.

Sagawa ha detto: “Ho pensato di chiamare un’ambulanza, Ma poi ho riflettuto e mi sono detto: ‘Aspetta, non essere stupido. Lo sogni da 32 anni e ora sta davvero accadendo!‘”

Quindi, ha violentato il suo cadavere e ha iniziato a tagliarla a pezzi.

Ha spiegato: “La prima cosa che ho fatto è stata tagliarle la natica. Non importa quanto in profondità ho tagliato, tutto ciò che ho visto è stato il grasso sotto la pelle. Sembrava mais e ci volle un po’ per raggiungere effettivamente la carne rossa“.

Nel momento in cui ho visto la carne, ne ho strappato un pezzo con le dita e me lo sono gettato in bocca. È stato davvero un momento storico per me”.

Quello che però desideravo veramente era mangiare la sua carne viva“, ha detto. “Nessuno mi crede, ma la mia intenzione finale era di mangiarla, non necessariamente di ucciderla“.

All’epoca mentre cercava di smaltire il cadavere in una valigia, fu scoperto e arrestato per omicidio.

Non è mai stato processato perché è stato dichiarato incapace di intendere, estradato in Giappone e rinchiuso in un ospedale psichiatrico.

Si presentò nel tempo però l’occasione di tornare libero, poiché le accuse erano state ufficialmente ritirate in Francia, i documenti del tribunale non venivano mai rilasciati alle autorità nel suo paese d’origine.

Pertanto non c’era causa contro di lui, e a tutt’oggi risulta essere un uomo libero. Ora vive a Tokyo e sogna ancora di mangiare la gente.

Il desiderio di mangiare le persone diventa così intenso intorno a giugno, quando le donne iniziano a indossare meno e mostrare più pelle“, ha aggiunto.

Proprio oggi ho visto una ragazza con un bel sedere sulla strada per la stazione dei treni. Quando vedo cose del genere, penso di voler mangiare di nuovo qualcuno prima di morire. Voglio mangiarli di nuovo mentre sono vivo, così da poter almeno essere soddisfatto quando morirò“.

Nel suo ultimo libro Extremely Intimate Fantasies of Beautiful Girls, ha detto: “Spero che le persone che lo leggono smettano almeno di pensare a me come a un mostro“.

Next Post

Deducibilità dei Gadgets personalizzati

Il moderno mercato aziendale si rivela particolarmente dinamico e, per questa ragione, le aziende che intendono essere al passo coi tempi hanno bisogno di pratiche sempre nuove per potersi distinguere dalla concorrenza. Ciò significa puntare su strategie di marketing tanto originali quanto audaci. Tra quelle più diffuse e che affondano […]
Deducibilita dei Gadgets personalizzati