Il Nobel per la tecnologia alla biochimica Frances Arnold

Eleonora Gitto

Il Nobel per la tecnologia va alla biochimica statunitense Frances Arnold.

La donna ha ricevuto il Millennium Technology Prize 2016, un prestigiosissimo riconoscimento riconosciuto dall’Accademia Finlandese per la Tecnologia, Taf, una sorta di Nobel che ogni due anni premia le migliori innovazioni tecnologiche.

Queste innovazioni devono contraddistinguersi per essere rivoluzionarie e destinate a migliorare la qualità della nostra vita.

Frances Arnold risiede in California ed è conosciuta come la donna che gioca a dadi con l’evoluzione.

La dottoressa Arnold ha messo a punto una particolare tecnica in laboratorio che riesce a riprodurre i processi casuali dell’evoluzione per cambiare il DNA e creare sempre nuove proteine, in natura non esistenti.

Queste proteine possono essere utilizzate per diverse finalità, come lo sviluppo di nuovi farmaci, oppure la produzione di biocarburanti.

La biochimica, intervistata, spiega: “Tutto ciò che di più bello, complesso e funzionale esiste sul nostro pianeta, è frutto dell’evoluzione per creare cose che nessun uomo sarebbe in grado di progettare. L’evoluzione è il metodo tecnico progettuale più efficace del mondo, e noi dovremmo servircene per individuare nuove soluzioni biologiche ai problemi esistenti”.

Frances Arnold era stata già nominata nel 2012 da Barak Obama fra gli scienziati e gli innovatori più importanti degli Stati Uniti.

Next Post

Celine Dion rinasce e ritorna alla musica

Un periodo certamente bruttissimo quello appena vissuto, col terribile addio prima al marito e poi al fratello, scomparsi a poche ore l’uno dall’altro, ma per Celine Dion è arrivato il momento di tornare a vivere, tornando al suo lavoro, anche se col cuore ancora colmo di dolore. Dopo le sofferenze […]