Il riscaldamento degli oceani sta raggiungendo il massimo storico

Redazione

Un team internazionale di scienziati ha scoperto che il riscaldamento degli oceani ha raggiunto nuovi livelli record nel 2020.

I ricercatori hanno registrato la temperatura più alta dal 1995 nell’acqua di mare fino a due chilometri sotto la superficie. Lo riporta un articolo pubblicato sulla rivista Advances in Atmospheric Sciences.

I ricercatori hanno analizzato i dati sulla temperatura e la salinità dell’oceano ottenuti dalla National Oceanic and Atmospheric Administration e dal National Center for Environmental Information

Si è scoperto che nel 2020 i duemila metri superiori dell’Oceano Mondiale hanno assorbito 20 zettajoule in più rispetto al 2019. Questa quantità di calore è sufficiente per bollire 1,3 miliardi di bollitori, ciascuno contenente 1,5 litri di acqua.

Oltre il 90 percento del calore in eccesso nell’atmosfera terrestre viene assorbito dagli oceani, quindi la temperatura dell’acqua di mare funge da indicatore del cambiamento climatico. 

Allo stesso tempo, il riscaldamento degli Oceani Mondiali sono in ritardo di diversi decenni rispetto al riscaldamento dell’atmosfera.

Next Post

Scienziati rivelano: non abbiamo bisogno del cervello per dormire

I ricercatori dell’Università di Kyushu hanno affermato che il bisogno di dormire negli animali è apparso prima che il cervello si sviluppasse. La necessità di dormire è universale per quasi tutti i mammiferi, insetti e persino nematodi. Ma fino ad ora, gli scienziati non sanno con certezza se l’evoluzione del cervello […]
non abbiamo bisogno del cervello per dormire