Il Ritorno di Rocky, da pugile ad allenatore

“Adrianaaaa”! Anche chi non è amante del genere si è risentito più volte risuonare nella testa quest’urlo perché Rocky è molto più di un semplice personaggio filmico, molto di più del ruolo che ha dato la gloria e la fama mondiale a Sylvester Stallone.

Ed ora, dopo tutti questi anni, il pugile italo-americano torna sul ring ma, di nuovo, da allenatore: il settimo episodio della saga ambientata a Philadelphia infatti vedrà nuovamente protagonista Sylvester Stallone che questa volta allenerà il figlio di Apollo Creed, suo rivale e poi amico nei precedenti film.

Il 14 gennaio uscirà quindi nelle sale “Creed – Nato per combattere” scritto e diretto da Ryan Coogler, con protagonisti Michael B. Jordan, Sylvester Stallone, Tessa Thompson e Phylicia Rashad e girato con un budget di 35 milioni di dollari.

Il primo Rocky aveva vinto tre Oscar ed era stato nominato come miglior sceneggiatura, firmata dallo stesso Stallone. Per Creed – Nato per combattere si dice a Hollywood che potrebbe vincere la statuetta per il migliore attore non protagonista.

Il sito del celebre critico Roger Ebert, rogerebert.com, dà al film il pieno dei voti, 4 stelle su 4, concludendo la recensione dicendo che “Creed è uno dei migliori film del 2015”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Richard Branson, tanto spavento per un brutto incidente

Essere uno degli uomini più ricchi e influenti del mondo non mette…

Billy Bob Thornton: Vieto a mia figlia di sposare uno come me

Certo in campo sentimentale sembra farsi strada prima la sua nomea di…