Ilona Staller torna a parlare di politica

Ufficialmente è universalmente nota coma pornodiva, ma Cicciolina nella sua lunga e prolifera carriera non si è fatta mancare nulla, neppure la partecipazione politica attiva, e proprio in base all’esperienza maturata sul campo, si è lasciata andare a un giudizio severo contro il Movimento 5 stelle e i suoi principali rappresentanti.

Beppe Grillo si è ispirato alle mie battaglie, anzi, diciamo pure che mi ha copiato: sul sociale, per esempio. E sulla comunicazione. I cicciolini però erano dolci, mentre i grillini sono sempre incazzosi“, racconta Ilona Staller, in arte Cicciolina, in un’intervista a ‘GQ Italia’, che aggiunge: “Se avessi avuto un Casaleggio alle spalle, ora sarei al vertice”.

Forse non tutti sanno che Cicciolina è stata anche parlamentare, nella X legislatura dal 1987 al 1992, facendosi portavoce del voto di protesta.

La Staller definisce poi Virginia Raggi una “bella donna, con la faccia da santarella” e si dice delusa dal sindaco di Roma sulla questione dell’assessore Paola Muraro. Alla sindaca M5s va così il consiglio di Cicciolina: “Togliti quell’atteggiamento da verginella della politica e usa il cervello”.

Quanto al referendum costituzionale, Staller dichiara: “Voterò Sì. È una mia vecchia battaglia: due Camere non servono“.

Loading...
Potrebbero interessarti

Il Segreto, anticipazioni sabato 14 novembre

Dopo la lunga e intensa puntata di ieri sera, anche quest’oggi, sabato…

Arnold Schwarzenegger a lezione di scacchi con Franco Columbu

Se anni fa erano Kasparov e Karpov a tenere incollati gli spettatori…