La quarantena ispira un ragazzino a creare il gioco sul Coronavirus

Redazione

Mentre la maggior parte dei bambini di nove anni ha combattuto, durante il periodo della quarantena, con i compiti della scuola a casa, Lupo Daturi ha fatto la guerra al virus COVID-19, ovviamente virtualmente. 

Lo studente, di quarta elementare della periferia di Milano, ha usato il suo tempo per creare un videogioco da giocare con i suoi amici. 

Ho dovuto interrompere tutti gli sport che ho fatto a causa del COVID-19“, dice. 

Non posso nemmeno andare al lago con il mio cane. Invece di praticare sport – sciare, nuotare e il karate – devo accontentarmi di una cyclette.

Ciò ha portato Lupo a rivolgere la sua attenzione alla programmazione, una passione che condivide con suo padre Marco, un dirigente d’azienda. 

Ha preso alcuni tutorial online e si è messo al lavoro per costruire il suo gioco – Cerba-20

La quarantena ispira un ragazzino a creare il gioco sul Coronavirus
Cerba-20 il videogioco diventato virale.

Lo scopo del gioco è tipico di un “cerca e distruggi” con i laser, tranne in questo caso, il giocatore è sulla sedia del capitano della nave spaziale Cerba-20 e il nemico è, esattamente, COVID-19

Lupo spiega che gioca con i suoi amici e che ora intende creare un progetto per insegnare loro come programmare.

Riceve anche richieste dai suoi insegnanti per programmare qualcosa di utile, non solo giochi“, dice suo padre.

Molti genitori con bambini che si sono rimpinzati di videogiochi durante la quarantena, potrebbero essere interessati al discorso di Lupo … Ma sua madre, però, spinge in altro senso.

Non sono preoccupato perché mio figlio non è un ‘secchione“, dice la 44enne Francesca Zambonin, che sottolinea come il ragazzo è “felice perché è appassionato di qualcosa che può aiutarlo“. 

Il fatto che abbia inventato un gioco diventato virale mi rende felice perché lo motiva a fare ancora di più.” 

Next Post

Cristo è già tornato, la visione del preterismo

Una grossa fetta di credenti cristiani crede che la seconda venuta di Gesù Cristo sia già avvenuta, creando così una frattura ideologica tra l’ortodossia della religione e i gruppi che la pensano diversamente. L’approccio convenzionale nel cristianesimo afferma che Gesù Cristo deve ancora tornare sulla Terra dopo la sua ascensione al cielo. Tutti i […]
Cristo gia tornato la visione del preterismo