La sonda cinese Tianwen 1 arriva su Marte

Redazione

La sonda cinese Tianwen 1 è entrata con successo nell’orbita di attesa di Marte, ha riferito in una nota la China Corporation for Space Science and Technology (CASC).

Il 24 febbraio, alle 6,29 ora di Pechino, la prima sonda cinese per l’esplorazione di Marte” Tianwen-1 “ha effettuato la terza decelerazione ed è entrata con successo nell’orbita d’attesa marziana“, ha detto il ministero in un comunicato.

La sonda cinese Tianwen 1 arriva su Marte
foto@Flickr

Si noti che il dispositivo rimarrà nell’orbita di attesa per circa tre mesi. Lo sbarco della sonda è previsto per maggio-giugno.

La sonda Tianwen 1 è stata lanciata il 23 luglio 2020 dal Cosmodromo di Wenchang sull’isola di Hainan.

Il dispositivo è in volo da 215 giorni, si è allontanato dalla Terra ad una distanza di circa 212 milioni di chilometri.

Se la missione avrà successo, il dispositivo invierà i dati ricevuti alla Terra quest’anno. Nell’aprile 2020, la Cina ha annunciato che la sua prima missione per esplorare Marte si sarebbe chiamata Tianwen 1 (Domande al paradiso). “Tianwen” è un’opera del grande poeta cinese Cai Yuan.

La missione include l’uscita e la rotazione nell’orbita di Marte, l’atterraggio e il movimento sulla superficie del Pianeta Rosso. Se la missione avrà successo, gli scienziati potranno studiare l’atmosfera, la topografia, le caratteristiche geologiche, le caratteristiche del campo magnetico del pianeta, che aiuteranno a ottenere un indizio sull’origine e l’evoluzione di Marte e dell’intero sistema solare.

In questo caso, l’obiettivo principale della missione è trovare possibili segni di vita su Marte, nonché aiutare gli scienziati a capire se le condizioni su questo pianeta possono cambiare in futuro in modo che diventi adatto alla vita umana.

Next Post

Esiste davvero un'azienda che paga i dipendenti per dormire

Sarà di circa 2000 euro il guadagno se si collabora con l’azienda “Sleep Standards” che ha lanciato una ricerca attraverso un video. Esiste ancora una posizione aperta e mira a condurre uno studio in diversi ambienti e indagare quali fattori avvantaggiano o danneggiano il processo del sonno. “Stiamo cercando un […]
Esiste davvero un azienda che paga i dipendenti per dormire