Le stelle cadenti dei primi dell’anno, le Quadrantidi

Eleonora Gitto

Le stelle cadenti dei primi dell’anno, le Quadrantidi.

Chi l’ha detto che le stelle cadenti ci sono solo d’estate? Gli sciami meteorici ci sono quasi tutto l’anno, e si chiamano in vario modo, secondo la stagione e del particolare periodo in cui ci troviamo.

Il problema è che d’inverno è più difficile vederle, sia perché siamo soliti la notte stare al calduccio a casa, sia perché certi sciami non sono così vistosi come magari le Perseidi di Agosto.

Ma proprio in questi giorni, con un picco intorno al 4 di gennaio, ci sono state le Quadrantidi.

In molte parti d’Italia il tempo non è stato buono e non è stato facile osservarle, tuttavia certamente qualche fortunato ha avuto modo di apprezzarle.

Il famoso astronomo Stefano Giovanardi, del Planetario di Roma, spiega al volgo: “La pioggia delle Quadrantidi è tra le tre più abbondanti di tutto l’anno, insieme alle Perseidi di agosto e alle Geminidi di dicembre”.

“Pochi però la conoscono, sia perché lo sciame è più rapido e meno appariscente, sia perché avviene nelle notti più fredde dell’anno, quindi meno propizie alle osservazioni all’aria aperta”.

Next Post

Apple, 10 anni di iPhone

Nel 2007 Apple lanciava iPhone, il dispositivo che, rivoluzionando il mondo della telefonia mobile, ci ha cambiato la vita. Quando fu lanciato il primo iPhone che aboliva la tastiera fisica, nessuno avrebbe dato un soldo bucato per questo nuovo dispositivo. “Chi vuoi che rinunci alla tastiera”, dicevano i blasonati leader […]
Apple, 10 anni di iPhone