Liquidi delle sigarette elettroniche contengono sostanze genotossiche

Redazione

Uno studio ha rivelato che alcuni liquidi per sigarette elettroniche contengono sostanze chimiche pericolose.

Liquidi delle sigarette elettroniche contengono sostanze genotossiche

La prestigiosa rivista Sciensano ha analizzato 129 liquidi per sigarette elettroniche per determinarne la pericolosità e ha trovato tra loro cinque sostanze chimiche potenzialmente genotossiche. Questi liquidi possono compromettere l’integrità genetica delle cellule, che possono portare a mutazioni ed essere la fonte di tumori benigni o cancri.

Queste sostanze sono estragolo, safrolo, 2-acetilfurano, furaneolo e transesenale. Il safrolo si trova nell’olio di sassofrasso ed è già vietato come olio per alimenti.

In una fase successiva dello studio, il portale Sciensano ha analizzato 24 fluidi: quattro di questi sono risultati positivi per due delle cinque sostanze genotossiche sopra menzionate.

In tutto il mondo, sono disponibili più di 7.000 gusti diversi per le sigarette elettroniche: possono essere fragranze sintetiche, ma anche estratti naturali e persino oli essenziali. Poiché la gamma è molto ampia, una valutazione completa del rischio dei composti chimici presenti richiede un approccio sistematico.

Sciensano ha quindi testato 129 liquidi per sigarette elettroniche utilizzando modelli informatici in grado, in particolare, di prevedere con precisione la genotossicità dei composti chimici.

I produttori di sigarette elettroniche sono obbligati a registrare il loro prodotto e gli ingredienti utilizzati in esso prima che venga immesso sul mercato europeo. Tuttavia, non sono tenuti a fornire la composizione dettagliata degli estratti vegetali e degli oli essenziali, il che significa che nelle sigarette elettroniche possono essere ancora presenti aromi nocivi.

Occorrono ulteriori ricerche sulla sicurezza degli aromi presenti nelle sigarette elettroniche, perché attualmente mancano ancora molti dati, in particolare sulla genotossicità di alcuni ingredienti“, afferma Sophia Barhdadi, ricercatrice di Sciensano.

Nel frattempo, l’uso di ingredienti che rappresentano un potenziale rischio per la salute dovrebbe essere limitato il più possibile come misura precauzionale. Ad esempio, suggeriamo un elenco di ingredienti vietati al fine di limitare i rischi delle sigarette elettroniche“.

Next Post

Windows 10: Stampanti bloccate dopo ultimo aggiornamento

Alcuni utenti hanno riportato problemi dopo l’ultimo aggiornamento di Windows 10. Windowslatest ha pubblicato un rapporto sull’ultimo importante aggiornamento di marzo per Windows 10, KB5000802, i computer, in alcuni casi, avrebbero iniziato a mostrare una schermata blu quando si cercavano di stampare documenti. Sembra che dopo l’aggiornamento, il sistema abbia […]
Windows 10 Stampanti bloccate dopo ultimo aggiornamento