Locri, sequestrate due scuole: immobili “totalmente abusivi”
Locri, sequestrate due scuole: immobili “totalmente abusivi”

Locri, immobili “totalmente abusivi” che ospitavano due scuole sono stati sequestrati.

Locri farà a meno dell’Istituto Statale d’Arte e dell’Istituto Professionale Statale per l’industria e l’Artigianato e circa 800 studenti saranno spostati in altre sedi: quegli edifici sono abusivi.

A Locri è iniziata un’azione di ripulisti generale. I militari, su ordine della Dda di Reggio Calabria, hanno eseguito anche 15 provvedimenti restrittivi, arresti e altre misure cautelari nei confronti di persone accusate di truffa, abuso d’ufficio e frode nelle pubbliche forniture.

Sono tutti reati aggravati dai metodi mafiosi e dai presunti rapporti degli indagati con la cosca di ‘ndrangheta dei Cordì.

Pare che le società che hanno eseguito i lavori negli edifici abbiano avuto legami con la cosca Cordì.

Nell’indagine sono coinvolti funzionari ed ex amministratori del Comune di Locri e della Provincia di Reggio Calabria.

Si tratta dei due Enti che hanno provveduto all’affidamento dei lavori di adattamento dei due edifici per uso scolastico.

Per il Procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Federico Cafiero de Raho, le due scuole sequestrate “erano ospitate in edifici insicuri che non potevano essere finalizzati a usi scolastici”.

“Le indagini – ha continuato il Procuratore – sono partite dalle dichiarazioni di un collaboratore di giustizia che nel maggio del 2014 ha riferito che un istituto scolastico a Locri di interesse dei Cordì, l’Istituto statale d’arte ‘Panetta’, era stato costruito proprio da uomini che li rappresentavano nel mondo dell’imprenditoria”.

“Nell’ambito dell’inchiesta abbiamo rilevato che, oltre al ‘Panetta’, c’era un’altra scuola, l’Istituto professionale statale per l’industria e l’agricoltura, costruito dalla stessa società e che registrava, anche questo, diverse irregolarità. I due istituti erano stati costruiti in zone in cui non potevano essere ubicati. Il nostro accertamento è partito nel 2014, ma le due costruzioni risalgono al 2005, anno in cui la Provincia aveva preso in locazione i due edifici”.

“Il sequestro – ha concluso Cafiero – non consentirà l’utilizzazione dei due edifici perché vengono meno la sicurezza e l’incolumità degli studenti”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Palermo e Roma peggio di Londra per il traffico

Palermo e Roma peggio di Londra per il traffico. Palermo è la…

Maltempo a Genova, allarme rosso: da giovedì scuole chiuse

Allarme rosso a Genova: da giovedì 24 novembre le scuole resteranno chiuse…