Londra, arrestato pilota Giapponese ubriaco

Purtroppo, anche se per fortuna sempre più raramente, capitano disastri aerei con decina o centinaia di morti.

Disastri inevitabili, causate da avarie al motore o da guasti tecnici, ma è terribile pensare che delle persone debbano rischiare la morte per colpa della superficialità e stupidità umana.

Un pilota, 42 enne dipendente della compagnia di bandiera nipponica, la Jal, è stato visto barcollare e l’autista della navetta che lo ha condotto in aeroporto si è accorto del suo alito pesante, dando così l’allarme.

Il pilota, nelle sei ore precedenti il decollo si è letteralmente attaccato alla bottiglia: due di vino e poi 5 lattine di birra ed è risultato positivo ai test superando i massimi consentiti di 10 volte.

La Jal è stata quindi costretta non solo a scusarsi con i suoi passeggeri, ma anche a cambiare le norme sul consumo di alcolici per i suoi lavoratori. Da adesso il personale in volo non può assumere alcolici nelle 24 ore precedenti al decollo.

Angela Sorrentino

Laureanda, content writer professionista, in attesa di patentino giornalista pubblicista, si occupa principalmente di contenuti legati alla sanità italiana e alla tecnologia.

Potrebbero interessarti

Finalmente il matrimonio, ma la sposa ha richieste piuttosto bizzarre

Ad un anno dal matrimonio, la futura sposa crea una lista completa…

Alcatraz: Quella fuga misteriosa risolta dopo 50 anni

Uno dei penitenziari più duri di tutti gli Stati Uniti, il luogo…

Ufo, l’Aeronautica conferma 17 avvistamenti in 3 anni

L’Aeronautica Militare conferma 17 avvistamenti Ufo in 3 anni. Ufo vuol dire…

Astronave aliena sfiora la Luna. E’ davvero un Ufo?

Astronave aliena passa dalle parti della Luna. E’ davvero un Ufo? Dicono…