Mal di testa in gravidanza, come risolverlo?
Emicrania nuovi farmaci anche in Italia dopo la commercializzazione negli Usa

Mal di testa in gravidanza, è una cosa preoccupante? Come risolverlo?

Molti scherzano sul mal di testa, la considerano una cosa passeggera, che non lascia segni, comunque in generale non importante. E invece non hanno capito niente. Il mal di testa è una malattia, e come tale va curata.

C’è gente che soffre di mal di testa forte tre o quattro volte la settimana, c’è gente che ce l’ha per quindici giorni di seguito. Queste persone sanno che un’emicrania o una cefalea, a un certo livello, sono invalidanti. Costringono in taluni casi a stare a letto, al buio, con gli odori e i rumori che danno fastidio e la fronte o le tempie che martellano in continuazione.

In questi casi c’è poco da fare: il lavoro è inibito parzialmente o completamente, il ragionamento è meno lucido, la giornata passa lentamente e molte cose che avremmo voluto o dovuto fare, semplicemente non le facciamo. Certo, ci sono le cure; e ci sono pure gli analgesici. Ma possiamo prendere in continuazione analgesici? C’è il rischio di intossicarci il fegato, i reni o qualcosa di simile. E le cure di base, poi? Ce ne sono di realmente efficaci?

Le donne, è cosa risaputa, tendono ad assorbire tutto: dolori, negatività, frustrazioni, tensioni, paure. Il loro cervello è particolarmente sensibile, e quindi portato a essere un punto di sfogo importante di tutte queste condizioni. Ed ecco che arriva il mal di testa. Quello leggero, quello costante, quello che prende metà della testa. Certo, se si potesse vivere una vita più tranquilla, probabilmente la gran parte dei mal di testa sparirebbero come neve al sole.

Ma non è quasi mai possibile. E, come se non bastasse, ci si mette poi il mal di testa in gravidanza, a volte solo fastidioso, a volte, quando si somma a una base cefalalgica o emicranica preesistente, davvero una mezza dannazione. Come se non bastassero gli scombussolamenti, gli scompensi che arrivano con una gravidanza, ci si mette pure il mal testa, tanto per non farci mancare niente.

Mal di testa in gravidanza come risolverlo

Mal di testa in gravidanza come risolverlo

Il mal di testa in gravidanza in realtà è un fenomeno discretamente frequente, soprattutto nelle prime settimane. La causa principale di questo dolore è spesso quella sorta di tempesta ormonale che si scatena all’inizio della gestazione.

Ma ci possono essere anche altre cause o concause, come per esempio l’anemia, la disidratazione, l’aumento della pressione, la mancanza di zuccheri, l’insonnia o la difficoltà nel dormire o riposare bene, lo stress. Insomma, di tutto e di più. E alla fine ci mettiamo pure la stanchezza tipica della gravidanza.

Posto che le cause sono queste, cosa si può prendere per fare passare il mal di testa o almeno lenirlo, in questi casi? Se il dolore è decisamente forte, è consigliabile, previo consulto col proprio medico, assumere una compressa di paracetamolo. Sono altamente sconsigliati gli altri antidolorifici.

Se poi si vogliono utilizzare rimedi naturali, si può provare a massaggiare il collo o uscire da casa per prendere aria. Ovviamente questi non sono rimedi risolutivi, ma possono contribuire ad alleviare il dolore. Insieme a questi comportamenti, si può anche prendere una tisana alla lavanda o alla melissa, rimedi molto naturali che solitamente aiutano molto.

Può succedere a volte anche un fatto particolare: il grande aumento di estrogeni nelle donne incinte genera un’azione protettiva e preventiva col rilascio delle endorfine; questo determina addirittura la scomparsa degli attacchi in alcune donne in gravidanza. Insomma, non c’è da preoccuparsi, ma nemmeno da sottovalutare troppo la problematica. E’ sufficiente, quando ci rendiamo conto che il mal di testa diviene fastidioso durante la gravidanza, rivolgerci al nostro medico per chiedere consiglio, e lui saprà certamente come aiutarci.

Loading...
Potrebbero interessarti

Carne rossa, mangiarne troppa aumenta il rischio di diverse patologie

Se in Italia, come nel resto del mondo, è in costante aumento…

Bimbo gravemente allergico salvato col lavaggio del sangue

E’ la prima volta che un trattamento del genere viene praticato al…