Maltempo, Calabria: statale 106 spazzata via dall’acqua
Maltempo, Calabria statale 106 spazzata via dall’acqua

Calabria in ginocchio per il maltempo: nella Locride la Statale 106 Ionica è stata spazzata via dal torrente Ferruzzano che ha esondato travolgendo anche la ferrovia.

In meno di 48 ore in Calabria sono caduti 600 mm di pioggia e i venti hanno flagellato l’intera costa a una velocità di circa 890 km/h.

Nella Locride l’acqua del torrente Ferruzzano ha travolto la statale 106. La tratta ferroviaria fra Roccella e Palizzi è rimasta sospesa nel vuoto.

Altre tratte di ferrovia della stessa linea sono stati sommersi dall’acqua costringendo i treni a una sosta forzata nelle stazioni di Locri, Brancaleone e Roccella Ionica.

E la società FS fa sapere che per l’impraticabilità della rete stradale “al momento non è possibile effettuare servizi sostitutivi con autobus”.

Dalle notizie che arrivano dal Centro funzionale Multirischi dell’Arpacal, l’agenzia regionale per l’ambiente, si evince che la situazione nell’intera Regione, ha assunto toni allarmanti.

L’Arpacal fa sapere che la quantità di pioggia caduta ha provocato “un generale e considerevole innalzamento dei livelli idrometrici” di tutti i corsi d’acqua.

Sulle Serre vibonesi, per esempio, il torrente Ancinale, ha raggiunto il livello di 4,95 metri.

Nel frattempo è stato trovato corpo esanime di Salvatore Comandé, la vittima del maltempo dispersa il 31 ottobre a Taurianova dopo essere stato trascinato da un torrente ingrossato.

Il cadavere di Salvatore Comandè è stato trovato dai Vigili del fuoco sull’argine del torrente San Nicola.

Loading...
Potrebbero interessarti

Brindisi, parroco arrestato per violenza sessuale su minore

Storie che purtroppo sempre più spesso si sentono, che riescono ad uscire…

Ondata di caldo sull’Italia, 40° a luglio

Nelle prossime giornata ci sarà molto caldo, sono i meteorologi a lanciare…