Mediaset racconta gli eroi positivi della nostra storia nazionale

Mentre non si fermano le polemiche su Gomorra e sulla spettacolarizzazione della violenza, con l’elevatura di eroi negativi quasi a modelli da seguire, come purtroppo ci ha mostrato più volte anche la cronaca nera, la Mediaset ha scelto di continuare nel suo impegno civile e di raccontare, in film e fiction, gli eroi positivi che hanno combattuto e sono morti per rendere migliore la nostra nazione.

Libero Grassi (imprenditore assassinato da Cosa nostra nel 1991), Renata Fonte (assessore comunale freddata nel 1984 per il suo impegno contro la speculazione edilizia nel Salento), Mario Francese (cronista de Il Giornale di Sicilia ucciso nel 1979 dai Corleonesi di Riina) ed Emanuela Loi ( giovane agente della scorta di Borsellino, morta nella strage di via D’Amelio) saranno raccontati da Canale 5 nel ciclo di film tv prodotti dalla Taodue di Pietro Valsecchi dal titolo Liberi sognatori- le idee non si spezzano mai.

«Il ciclo – dichiara Alessandro Salem, direttore generale contenuti Mediaset – rappresenta il ritorno a un genere che era prerogativa di Canale 5 e che solo per motivi economici avevamo dovuto abbandonare. Le fiction su pezzi di storia del Paese fanno parte del nostro Dna, rafforzano il legame di identificazione del pubblico».

Libero Grassi sarà impersonato da Giorgio Tirabassi, che già ha vestito i panni di Paolo Borsellino.  “Quando mi hanno offerto il ruolo non ho avuto dubbi, ho detto subito sì, mentre per Borsellino avevo paura…” racconta l’attore all’Ansa.

“Cercheremo di fare un ottimo lavoro per onorare questa persona straordinaria – racconta – avvicinarsi a dei personaggi così arricchisce umanamente oltre che artisticamente. Mi ricordo benissimo quella puntata di Samarcanda, quando Libero Grassi disse no. C’era mio figlio piccolissimo che non dormiva, e io ero lì a cullarlo con il passeggino e ascoltavo la trasmissione. Ora sto leggendo molte cose, cercherò di prepararmi”.

Next Post

Karina Cascella, ore di paura per il cane rapito

Chi ha un amico a quattro zampe sa bene come sia a tutti gli effetti un componente della famiglia e quindi sicuramente può capire cosa ha provato Karina Cascella, nelle ore in cui ha temuto seriamente per la vita del suo cane. “Due persone mi hanno portato via il cane, ma […]