Megadeth, morto improvvisamente il batterista Nick Menza

Una morte tragica, sopraggiunta all’improvviso, lasciando nello sgomento le centinaia di fans accorsi al concerto: il batterista dei Megadeth, Nick Menza, è morto a soli 51 anni proprio mentre era sul palco.

L’artista si è sentito male ed è collassato sul palco mentre si esibiva con il suo gruppo Ohm in un club a Los Angeles ed è morto poco dopo: sarebbe stato colpito da infarto, riferiscono media locali.

Non ci sono precisi dettagli sulla morte come scrive anche il sito specializzato Blabbermouth che riporta anche le parole di una delle persone presenti nel locale la scorsa notte: ‘Nick ha smesso all’improvviso di respirare. Due avventori sono intervenuti e hanno cominciato una rianimazione cardiopolmonare fino all’arrivo dei soccorsi i quali hanno cercato di rianimarlo per oltre 25 minuti’.

“Vi prego ditemi che non è vero! Mi sono svegliato alle 4 di notte e ho appreso che Nick Menza è morto”: così il chitarrista e fondatore dei Megadeth Dave Mustaine ha annunciato con un tweet la triste notizia.

Nick Menza accompagnò i Megadeth in studio durante le session di registrazioni di quello che ad oggi viene considerato l’album più popolare della band californiana, “Rust in peace” del 1990, prendendo parte anche alla lavorazione di “Countdown To Extinction” (1992), “Youthanasia” (1994) e “Cryptic Writings” (1997).

Next Post

Il Segreto, anticipazioni lunedì 23 maggio

Dopo il mancato appuntamento serale di ieri, per un cambio di programmazione di Mediaset per poter lasciar spazio alla serie “Romanzo Siciliano”, siamo pronti a una nuova e avvincente settimana in compagnia dei nostri beniamini de Il Segreto. Nella puntata di oggi, lunedì 23 maggio, Maria riceverà un avvertimento davvero […]