Meno rughe con la bava di lumaca

La bava di lumaca è ricca di principi attivi idratanti energizzanti, questa sostanza 100% naturale è molto efficace contro i segni dell’età. E non solo.
Le proprietà della bava di lumaca sono conosciute dai tempi di Ippocrate. Nell’ultimo periodo però l’attenzione verso questo ingrediente si è rafforzata.

La scia mucosa che la Helix Aspersa Muller lascia al suo passaggio e con cui ricostruisce la propria chiocciola, è tra le sostanze più efficaci per la rigenerazione dell’epidermide adatta a tutte le età.

Quattro attivi per la giovinezza

Ricca di principi, la bava di lumaca deve la sua efficacia antirughe e antietà soprattutto a quattro sostanze. Il collagene, cioè la proteina strutturale della pelle; l’elastina, elasticizzante; l’allantoina, idratante e cicatrizzante e l’acido glicolico, esfoliante e schiarente. Questo potente mix stimola i fibroblasti a strutturate il derma. In particolare stesa sul viso prima di coricarsi, stimola il collagene epidermico proprio nelle aree del viso in cui è carente e quindi ci sono più rughe.

Gli altri benefici per la pelle

Ma non è tutto. La bava di lumaca è un toccasana anche per trattare altri problemi e inestetismi della pelle, per esempio le scottature e le irritazioni provocate dal sole, le cicatrici e le smagliature. Infine è un ingrediente da consigliare alle adolescenti, perché contrasta i batteri e purifica le infiammazioni da acne.

Efficace anche contro la tosse

La bava di lumaca è un ingrediente chiave in molti sciroppi omeopatici per la tosse. Espettorante e fluidificante, smuove il catarro e ne favorisce l’espulsione. Il merito è della consistenza viscosa e soprattutto degli enzimi contenuti tra cui i proteasi e i beta-glucuronidasi, che rompono le molecole del catarro, fluidificandolo.

Next Post

Brescia, morto dopo ben 31 anni di coma vegetativo

Oltre tre decenni in coma vegetativo si possono chiamare vita? Si può chiamare vita quella vissuta attaccata alle macchine, senza nessuna funzione vitale autonoma, senza sentire, vedere, capire, percepire? Noi non lo sappiamo con certezza, e non vogliamo e possiamo addentrarci in questioni etiche molto più grandi di noi, ma […]