Michael Jackson, manager richiedono una parte dell’eredità, il giudice non è d’accordo

Redazione

Secondo indiscrezioni dell’ultim’ora alcuni ex soci del re del pop Michael Jackson, avrebbero ricevuto un pesante due di picche dal giudice federale.

I fatti sono brevemente ricostruiti dal magazine TMZ, quando Michael Jackson era ancora in vita aveva incontrato, nel giugno del 2006 a Tokyo, alcuni personaggi del mondo dello spettacolo, tra i quali figurava anche l’ex manager dei Boyz II Men, un famoso gruppo musicale.

Secondo la ricostruzione ci sarebbe stato un accordo sulle azioni della compagnia di Michael Jackson, tutto questo in un momento in cui il cantante avrebbe voluto premiare la loro fedeltà anche nei momenti più bui, a distanza di anni queste persone avrebbero rivendicato tale accordo.

Nella giornata di lunedì il giudice della Corte di Los Angeles ha negato loro quella fetta di eredità che sarebbe dovuta toccare a loro, complessivamente l’1,6% per ciascuno dei tre e il 10% per il quarto personaggio.

Il giudice ha rigettato la richiesta perché non sarebbe stato presente nessun accordo scritto ma solo verbale, inoltre tale richiesta sarebbe stata presentata troppo tardi, i querelanti infatti avevano presentato tutto nel 2014 e lo stesso giudice si è domandato come mai tale accordo non è stato rivendicato quando Michael Jackson era ancora in vita.

Next Post

Che succede a Russell Crowe? Quanti chili di troppo

Un aumento di peso davvero sconvolgente ha subito l’attore protagonista de “Il Gladiatore” Russell Crowe, lo rivela il magazine RadarOnline. Secondo quanto rivelato l’attore si sarebbe lasciato andare un po’ troppo mettendo su diversi chili e trasformandosi fisicamente, paparazzato in quel di Sydney nella giornata di ieri, Russell Crowe indossava […]
russell crowe ingrassato