Napoli dedica esposizione a Pino Daniele nel Museo della Pace

Napoli ha dato i natali a tantissimi personaggi illustri, indimenticati e dal talento incommensurabile, ma pochi sono stati amati e compianti come Pino Daniele, a cui la città ha appena dedicato persino un museo.

Tra piazza Municipio e via Depretis, nell’ex Grand Hotel de Londres, è nato il Museo della Pace-Mamt: il Museo, a ingresso gratuito, è una “Casa” per accogliere e proteggere, così come si percepisce dalla parola “Mamt”, che in napoletano significa “Tua Madre”, colei “che accoglie”.

Dislocato su 5 piani, il museo offrirà 12 percorsi “emozionali” nei quali si spazia tra l’arte, l’architettura, la musica, l’artigianato, la solidarietà, le tradizioni e molto altro ancora.

Tra tutte spicca l’esposizione permanente che si chiama Pino Daniele Alive, un racconto «vivo», non stoltamente beatificante, quello che Alessandro Daniele, figlio-manager del cantautore, che con la Pino Daniele Trust Onlus ha curato, complice fondamentale, oltre che padrone di casa, l’architetto Michele Capasso e la sua Fondazione Mediterraneo.

L’anteprima per la stampa è avvenuta il 28 giugno con  la visita alla mostra con l’accompagnamento di Alessandro Daniele, che ha commentato: ‘ E’ una parte del tantissimo materiale selezionato per il museo sarà subito visibile, altre cose saranno aggiunte successivamente’.

Loading...
Potrebbero interessarti

Vendola si avvii la creazione della nuova sinistra

Un nuovo soggetto per la sinistra, niente cespugli ma una nuova realtà,…

Palermo, denunciata coppia scoperta a fare sesso al cimitero

Molte coppie, per ravvivare l’intimità o risvegliare un rapporto sopito dal tempo…