Neuralink: I primi risultati del chip di Musk sulle scimmie

Redazione

Gli esperti della startup Neuralink, di proprietà di Elon Musk, per la prima volta hanno chiaramente dimostrato il successo del loro progetto. L’azienda ha pubblicato un breve video che dimostra le capacità che la scimmia ha acquisito dopo aver impiantato un chip nel suo cervello.

Neuralink I primi risultati del chip di Musk sulle scimmie
foto@Wikimedia

Ricordiamo che l’obiettivo degli sviluppatori è creare un chip in miniatura impiantato nel cervello che consentirà alle persone con disabilità di utilizzare dispositivi elettronici. In particolare, una persona paralizzata sarà in grado di controllare un PC o uno smartphone con il potere di pensiero letterale.

Per quanto riguarda l’esperimento, all’inizio, una scimmia di nome Pager ha utilizzato il joystick per spostare il cursore dopo i quadrati sul display. Come ricompensa per il suo “duro lavoro”, ha ricevuto un frullato di banana.

In questa semplice procedura, i dati neurali dal suo cervello sono stati trasmessi a un computer tramite una rete wireless.

Le informazioni risultanti sono state quindi elaborate da un algoritmo di decodifica, che ha simulato la relazione tra la sequenza ripetitiva di attività neurale ei movimenti eseguiti dalla scimmia.

Dopo che l’algoritmo del decodificatore del chip è stato completamente calibrato, gli specialisti di Neuralink hanno spento il joystick e attivato il gioco del ping-pong.

Nonostante il fatto che il joystick fosse scollegato, la scimmia non mancava mai la palla, poiché controllava inconsciamente il cursore attraverso la sua attività neurale.

La nostra scimmia sarà presto su Twitch e Discord. “, Ha scritto nel suo Twitter Elon Musk.

Vale la pena notare che l’azienda ha davvero raggiunto un risultato incredibile. In effetti, letteralmente l’anno scorso, Neuralink ha potuto registrare solo i cambiamenti nell’attività cerebrale dei suini, a cui è stato impiantato un chip.

Next Post

Marte: Cosa sono quelle formazioni simili a ragni?

La Nasa ha rivelato che ci sono strane formazioni formate su Marte dalla forma di ragni neri, che sono stati trovati sulla superficie dal vapore di anidride carbonica che fuoriesce dalle crepe nel ghiaccio polare durante la Primavera di Marte, dove queste forme furono viste per la prima volta 20 […]
Marte Cosa sono quelle formazioni simili a ragni